YouTube? Roba da…bambini

Fotografia: YouTube Kids è online (Shutterstock)

La stretta sul tempo trascorso su smartphone e device, decisa da molti social, arriva su YouTube che, dopo il battesimo negli Usa, lancia anche in Italia una versione del suo servizio dedicata ai bambini.

YouTube Kids è una versione del popolare social pensata per consentire ai genitori di controllare contenuti e tempo passati dai figli sui video. “Abbiamo voluto creare un’esperienza che porti alle famiglie una ricchezza di contenuti senza precedenti e più sicura, grazie a molteplici opzioni di controllo da parte delle famiglie e all’utilizzo di sistemi automatizzati per scegliere contenuti adatti ai più piccoli“, spiega Gregory Dray, Director, Head of Kids-Family and Education, EMEA, YouTube.

La versione tricolore di YouTube, disponibile su Google Play e su App Store, ha in primo piano molti contenuti italiani per bambini: dallo Zecchino d’Oro alle filastrocche di Coccole Sonore, passando per le avventure delle Winx. I genitori possono scegliere i contenuti da rendere disponibili per i propri figli. Si può anche disabilitare la ricerca per limitare l’esplorazione dei ragazzi e inserire un timer che limita il tempo passato davanti allo schermo. “Apprezziamo l’impegno di Google per rendere la navigazione online un’esperienza sicura anche per i più piccoli, ma sappiamo che, affinché tali sforzi siano efficaci, è necessario un dialogo costante con le Istituzioni. Per questa ragione, da molti anni Polizia Postale e Google collaborano per garantire agli utenti un ambiente online sicuro e positivo“, ha sottolineato Nunzia Ciardi, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.

 

Potrebbe piacerti anche

Twitter, allarme password per 300mln di utenti

I problemi di phishing, di password compromesse e di privacy non rispettate sono all’ordine ....

Realtà aumentata: in arrivo un visore Apple?

  L’ultimo mese è stato particolarmente vivace in casa Apple. Fra acquisizioni di nuovi ....

Siri: Apple sfila a Google il suo esperto di IA

Da oggi, John Giannandrea, responsabile fino a poche ore fa del settore dell’intelligenza artificiale ....