fbpx

    Vin Brulé: ricetta originale per combattere il freddo

     
    Questa bevanda calda a base di vino, ormai famosa in tutto il mondo, è l’ideale per riscaldare gli animi e le serate nel periodo più freddo dell’anno. Andiamo a vedere insieme come si prepara il gustoso Vin brulé, secondo la ricetta originale. 

     

    Ci siamo. È iniziato il nuovo anno e – come sempre in questo periodo – insieme ai primi fiocchi di neve, arriva il tanto amato ed odiato freddo invernale.

    Tra i numerosi metodi per combattere il gelo di queste serate, c’è una particolare tradizione culinaria dei Paesi più freddi: il Vin brulé.

    Di origine incerta, questa bevanda, si trova sempre più spesso nei luoghi del Nord Italia e del Nord Europa, ma il suo gusto unico e piacevolmente alcolico ha reso il Vin brulé ormai di uso comune in tutto il mondo.

     

    Cos’è il Vin Brulé?

    Diciamo sin da subito che – come molte delle tradizioni culinarie internazionali – l’origine del Vin brulé è abbastanza incerta.

    Negli anni, tuttavia, si sono venute a creare delle associazioni tra la bevanda che prende anche il nome di Glühwein, dal tedesco, Vin chaud dal francese, Mulled wine dall’inglese e una tradizione risalente ai tempi dell’Antica Roma: il conditum paradoxum.

    Un migliaio di anni più tardi, nel Medioevo, invece si usava abbeverarsi con delle varietà di vini speziati freddi, molto simili al Vin brulé per le qualità e le tipologie di spezie utilizzate.

    L’usanza di riscaldare il vino si diffuse probabilmente più tardi e sicuramente nei Paesi più freddi dell’Europa Settentrionale.

    Oggi non c’è mercatino di Natale che non abbia una bancarella pronta a servire questa speciale e gustosa bevanda a base di vino.

    Ricetta originale 

    A differenza di ciò che le immagini possano suggerire, la ricetta del Vin brulé è in realtà abbastanza semplice ed, in più, richiede una quantità modesta di ingredienti.

    Ingredienti per quattro persone: 

    • 1 litro di vino rosso;
    • 150 grammi di zucchero;
    • 1 arancia;
    • 1 mela;
    • 1 limone;
    • mezza noce moscata (grattugiata);
    • 8 chiodi di garofano;
    • 1 anice stellato.

    Preparazione: 

    Lavate la mela e tagliatela a rondelle; dopodiché lavate il limone e l’arancia e tagliatene la scorza, facendo attenzione nell’evitare di lasciarvi la parte bianca (la quale renderebbe il sapore abbastanza amaro).

    Successivamente versate in una pentola i 150 grammi di zucchero e, di conseguenza, aggiungete tutti gli altri ingredienti di cui sopra, vale a dire: le scorze di limone e arancia, le rondelle della mela, i chiodi di garofano, l’anice stellato e la mezza noce moscata grattugiata.

    Infine, versate il litro di vino rosso e portate ad ebollizione.

    Fate bollire per 5 minuti ed ecco a voi servito il famoso Vin brulé.

    Ora che sapete come si fa, nelle serate di divano, camino, libri, film e pigiami che vi si prospettano davanti, avrete un buonissimo e allegro amico a riscaldarvi corpo ed animo.

    Buon anno a tutti voi… e salute!