fbpx

    Vacanza con gli amici a 4 zampe: tutti i consigli

    Fotografia: Shutterstock

    viaggiare con i nostri amici pelosi e’ sempre più semplice. Tutti i consigli su come preparare una vacanza a misura di cani

    Sono sempre di più le strutture che ammettono animali domestici, rendendo le vacanze divertenti per tutta la famiglia, compresi i nostri amici a quattro zampe. Hotel super lusso, residence, campeggi, case vacanza, spiagge, bed and breakfast, ristoranti, ostelli e tante altre soluzioni per unire tutta la famiglia.

    Sono tanti ormai i cani scelti come compagni di vita e inclusi a pieno diritto nel nucleo familiare, sia in Italia che all’estero. Da un’indagine di Pitchup, piattaforma per la ricerca di campeggi in tutta Italia e all’estero, risulta che nel 2018 il filtro “Dogs allowed” è stato utilizzato per ben 265.530 volte e la ricerca “Dog friendly” è stata la seconda più popolare nel corso dell’intero anno.

    Non dimentichiamoci però di preparare i nostri compagni di viaggio per la partenza e un soggiorno sereno. Ecco tutti i consigli dei veterinari:

    1) richiedere al veterinario di fiducia un certificato di buona salute, che si dovrà portare in viaggio insieme al libretto sanitario. Il cane deve essere dotato di microchip come previsto dalla legge.

    2) Se si va all’estero servirà inoltre il passaporto del cane (si richiede all’ASL locale) e sarà necessario fargli somministrare l’anti-rabbica almeno 20 giorni prima della partenza per poter entrare in quasi tutti i paesi stranieri.

    3) Informarsi con anticipo sulle caratteristiche del luogo in cui si trascorreranno le vacanze. Ad esempio, in Sardegna la filaria è molto diffusa per cui è necessario sottoporre l’animale a una profilassi prima di partire. In tutto il Sud Italia ci sono i pericolosissimi pappataci, le campagne sono spesso infestate dalle zecche, quindi è importante proteggerlo nel modo più efficace. In montagna ci sono le vipere, quindi è importante porre attenzione alle strade che si percorrono.

    4) Durante il viaggio in auto: per la sicurezza del cane e dei viaggiatori è indispensabile che il cane viaggi nel proprio trasportino oppure legato con l’apposita cintura di sicurezza in vendita in quasi tutti i negozi per animali (obbligatori in Italia e all’estero). Lasciare il cane libero di muoversi in auto non è consentito dalla legge.

    5) Il viaggio in auto, sia breve sia di diverse ore, va suddiviso in tappe perché il cane ha bisogno di scendere dalla macchina spesso per bere, sgranchirsi le zampe e fare i suoi bisogni.

    6) E’ vietato lasciare il cane chiuso in auto. Questo vale anche per le tende e per le roulottes. Attenzione anche all’asfalto: noi indossiamo le scarpe ma il nostro cane no!

    7) Se si va in spiaggia (sempre nelle ore più fresche) il cane deve stare vicino all’ombra, bagnato e idratato spesso. In montagna portare sempre scorte di acqua durante le escursioni e tener conto della rarefazione dell’ossigeno.

    8) Se lo spostamento richiede l’utilizzo dell’aereo è bene consultare sempre prima della prenotazione la compagnia di riferimento, poiché non esiste una regolamentazione unica per tutte le compagnie aeree. Il cane non deve essere sedato in quanto ad alta quota diminuisce la frequenza cardiaca, il sangue circola meno e la temperatura corporea tende a abbassarsi, per cui possono insorgere fenomeni collassanti con possibili conseguenti situazioni a rischio. Si consiglia eventualmente di usare dei leggeri tranquillanti naturali (estratti di valeriana, camomilla o passiflora ecc.).