I numeri di Uruguay-Francia: Mbappé e Griezmann in, Cavani out

    Fotografia: Mbappé e Griezmann , gli uomini più preicolosi della Francia (ANSA)

    Iniziano i quarti di finale con due sfide dall’esito incerto: Uruguay-Francia e Brasile-Belgio. Ad aprire le danze saranno l’undici allenato da Tabarez e i transalpini, un confronto che vede la Celeste imbattuta nei precedenti iridati.

    Ai Mondiali, i francesi non sono mai riusciti ad imporsi sui sudamericani, che arrivano allo scontro odierno con due pareggi e una vittoria all’attivo (2-1 nel 1966, 0-0 nel 2002 e nel 2010); positivo il bilancio dell’Uruguay anche nel computo totale degli scontri, battuta una sola volta in 8 partite.

    La Francia spera di sfatare il tabù, soprattutto vista la probabile assenza, per l’infortunio rimediato negli ottavi di finale, del fortissimo bomber avversario Edinson Cavani: il suo recupero avrebbe del miracoloso. Difficile, dunque, vedere l’uruguagio opposto al compagno di squadra nel Psg Kylian Mbappé, giocatore che, con un rigore procurato e due reti, ha determinato l’eliminazione dell’Argentina di Messi (con 3 reti complessive è il primo Under 20 dopo Pelè – 6 goal nel 1958 –  a segnare così tanto in una edizione del Mondiale). In attacco con i ‘bleus’ anche il ‘piccolo diavolo’, Antoine Griezmann, estimatore della cultura uruguagia per via del legame con gli ex allenatore Martin Lasarte e compagno di squadra Carlos Bueno, con i quali condivise l’avventura nella Real Sociedad, e l’amicizia con Diego Godin, con il quale milita nell’Atletico Madrid e che incontrerà oggi da avversario. Didier Deschamps, invece, taglierà il traguardo delle 81 panchine della Nazionale, un’avventura iniziata proprio contro l’Uruguay in una amichevole del 2012.

    Per quanto riguarda i precedenti ai quarti, l’Uruguay viene da quattro successi consecutivi ma non ha ne ha mai portati a casa cinque di fila nella stessa edizione: quando conquistò il torneo, nel 1950, si disputavano due gironi (seguiti da semifinali e finale) e pareggio un incontro, interrompendo la striscia di vittorie. In quattro delle ultime cinque occasioni in cui ha raggiunto i quarti di finale, la Francia ha passato il turno: l’eccezione nel 2014 quando fu fermata 1-0 dalla Germania che diventò campione del mondo.

    Potrebbe piacerti anche

    Sumo: il tabù donne mette a rischio una vita

    Il Giappone è un paese di forti tradizioni ma questa volta il tener fede ....

    New York in festa per la maratona

    Le bandiere di Etiopia e Kenya sventolano sulla grande mela. L’etiope Lelisa Desisa è ....

    Diritti civili e sport, da Atene 1906 alla NFL

    Chi aspettava una ennesima protesta dei giocatori di football – sulla scia di quanto ....