Tutto pronto per l’E-Prix di Roma

    Fotografia: Il Papa benedice una monoposto elettrica (Ansa)

    Questo weekend, le monoposto torneranno a sfrecciare su un circuito cittadino capitolino a 67 anni dall’ultima edizione del Gran Premio di Roma, corso nel 1951 alle Terme di Caracalla e vinto dalla Ferrari di Mario Raffaeli. A sfrecciare lungo le strade della città eterna saranno le auto elettriche dell’ABB FIA Formula E CBMM Niobium Rome E-Prix. Le monoposto – montano un motore elettrico della potenza (in gara) di 180 kW/200 Cv – sfrecceranno lungo un tracciato di 2.847 metri disegnato nella zona dell’Eur, con i box allestiti presso piazza Kennedy (non ci saranno cambi gomma, le vetture verranno sostituite a metà gara con monoposto identiche con le batterie cariche), e il villaggio della manifestazione aperto nella Nuvola di Fuksas. Federalberghi ha fatto sapere che, grazie alla corsa, gli hotel dell’Eur sono tutti esauriti e si prevede che altri turisti/tifosi possano riversarsi nelle strutture presenti nelle zone limitrofe al quartiere di Roma sud. E’ atteso, infatti, un pubblico delle grandi occasioni: i 15.000 biglietti di tribuna sono andati esauriti in poche ore e si prevede un’importante cornice di spettatori lungo il tracciato. Soddisfatto il Comune di Roma che ha parlato di benefici immediati: 60 milioni di euro di indotto economico in tre anni, 30/40 mila turisti in più nel periodo di gara e 700 colonnine di ricarica installate nel triennio di gara 2018-20. A questo, si aggiunge la possibilità di usare la corsa come trampolino di lancio per temi quali la sostenibilità ambientale, la sharing mobility e le vetture elettriche. Nell’attesa che scatti il semaforo verde, dal nord sono arrivate alcune difese del Gran Premio di Monza come Gp nazionale della Formula 1 che hanno riportato alla mente degli appassionati due tentativi di trasferire a Roma l’evento. Nel 1985, la capitale fu proposta come sede del Gp D’Europa senza successo. Un secondo tentativo fu fatto nel 2009 ma nel 2011 fu lo stesso Bernie Ecclestone, patron della F1, a fermare tutto. E’ invece una realtà l’E-Prix, ormai alle porte. Questa mattina, una delegazione del Campionato mondiale automobilistico di Formula E, in tutto 30 persone, ha partecipato all’udienza generale del Pontefice che, nel piazzale antistante l’ingresso di Casa Santa Marta, ha benedetto un’auto elettrica.

    • Mostra Commenti

    L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

    Commento *

    • name *

    • email *

    • website *

    Potrebbe piacerti anche

    Mondiale RS:X giovanile: un oro e un bronzo per l’Italia

    Giorgia Speciale (SEF Stamura) è Campionessa del Mondo Giovanile 2018 della classe RS:X e Nicolò Renna (Circolo ....

    Campionato vela d’altura: disputate la quarta e la quinta prova

    Continua lo spettacolo nel Golfo di Ischia: i velisti impegnati nel Campionato italiano vela d’altura ....

    Suzuki al Mondial de l’Automobile di Parigi

    Suzuki sarà presente all’edizione 2018 del Mondial de l’Automobile di Parigi dove, in anteprima ....