fbpx

    Torna a Roma Vinòforum 2019, “Lo Spazio del Gusto”

     
    Vinòforum
    Ad ospitare la sedicesima edizione, dal 14 al 23 giugno, una suggestiva area verde di 12 mila mq, creata all’interno del Parco di Tor di Quinto. Presenti 500 cantine vitivinicole – con oltre 2500 etichette di degustazione – e 70 tra chef e maestri pizzaioli

    Roma ha aperto le porte del Vinòforum – Lo Spazio del Gusto, la manifestazione enogastronomica di maggior successo della Capitale. Per 10 giorni, dal 14 al 23 giugno, un’area verde di 12 mila mq, allestita all’interno del Parco di Tor Di Quinto – nei pressi di Ponte Milvio, ospiterà i migliori professionisti culinari italiani, esperti di vino e ristoratori. Il festival presenterà 2500 etichette di vino partecipanti – provenienti da 500 aziende vinicole differenti -, presentazioni di sommelier, 70 grandi chef e maestri pizzaioli e molte altre originalità gustose.

    Tra le novità più interessanti di questa edizione, il Temporary Restaurant: i migliori ristoranti di tutta Italia presenteranno tre campioni delle loro ricette abbinate a etichette di vini e champagne. Sei postazioni giornaliere pronte ad offrire al pubblico il meglio della loro proposta culinaria. Ad alternarsi, ogni due sere, saranno nel complesso 31 realtà ristorative, selezionate con la collaborazione di Luigi Cremona – prestigiosa firma della critica enogastronomica nazionale – e suddivise per l’occasione in cinque grandi filoni tematici: i Grandi Maestri Stellati, la Cucina di Mare, gli Chef Emergenti, la Cucina al Femminile e le Grandi Osterie. Gli ospiti avranno l’opportunità di provare una vasta gamma di sapori regionali italiani.

    «Per quest’anno – sottolinea Emiliano De Venuti, Ceo di Vinòforum – abbiamo voluto incrementare l’offerta, già sostanziosa, delle Cucine a Vista, format che il pubblico di Vinòforum ha dimostrato nelle scorse edizioni di apprezzare particolarmente. In effetti, poter degustare, a prezzi accessibili, le creazioni di maestri dei fornelli di questo calibro rappresenta senza dubbio un plus importante della manifestazione».

    Ovviamente non mancherà anche l’attesissima Cena Notturna: 10 grandi nomi del mondo culinario prepareranno cene esclusive e li accoppieranno con vini italiani e internazionali provenienti da 10 grandi cantine, come Altemasi, Cecchi, Banfi, Joseph Perrier, Bonaventura Maschio, Barollo e una selezione di cantine del Sannio e di Benevento. Ad esibirsi, sera dopo sera, saranno: Francesco Apreda (Idylio – Roma), Alba Esteve RuizIgles Corelli (Mercerie – Roma), Alessandro Capponi (Host – Fiumicino, RM), Roy Caceres (Metamorfosi – Roma), Oliver Glowig (Barrique – Monte Porzio Catone, RM), Massimo Viglietti (Enoteca Achilli al Parlamento – Roma), Andrea Viola (Il San Giorgio – Roma), Federico Delmonte (Acciuga – Roma), Antonio Ziantoni (Zia Restaurant – Roma).

    Spazio anche ai migliori maestri pizzaioli, selezionati da Ferrarelle, protagonisti ogni sera con “Menù a Quattro Mani“.

    E dopo il grande successo dello scorso anno, l’Oleotecalo Spazio dell’Olio – dedicato ai migliori oli extravergine d’oliva italiani, si rinnova. I visitatori potranno avvicinarsi a questo settore di eccellenza, assaggiando i migliori prodotti proveniente da tutta Italia, grazie alla Evoo School Italia, la scuola dell’olio extravergine d’oliva promossa da Coldiretti, Unaprol e Campagna Amica.

    Per gli appassionati di vino, produttori e critici, la Top Tasting Area ospiterà incontri con protagonisti della scena enologica nazionale e internazionale, su un piccolo palco al centro del festival: degustazioni che rendono omaggio alle eccellenze dell’enologia mondiale, con nomi del calibro di Château Palmer, Ruinart, Veuve Clicquot, Jacquesson, Charles Heidsieck, Nero Champagne, Azienda Agricola Galardi, Cantina Jermann, Cantina Terlano, Vincent Girardin, Castello Banfi.

    La 16esima edizione di Vinòforum includerà anche una “Food Revolution“, uno spazio dedicato a tutte quelle aziende gastronomiche d’eccellenza, al fine di presentare al consumatore una qualità in forme nuove: dal caviale alla pasta, dalla carne ai dolci, ma anche aziende gelatiere che ridefiniscono e rinnovano l’idea di menù.

    Per i produttori di vino di fascia alta e le aziende di nicchia, per tutta la durata dell’evento sarà attiva la Business Lounge, un salotto del vino, che consentirà di incontrare gli operatori e gli acquirenti del settore in un viaggio tra affari e pubbliche relazioni.

    Amanti del vino, distributori, produttori e buongustai, questo è l’evento da mettere all’interno del vostro radar!