fbpx

    The Look of the Year conclude Altaroma

     
    Modelle che sfilano con i capelli liberi e scompigliati, muovendosi al ritmo di una musica allegra e spensierata, questa è l’immagine conclusiva della quattro giorni di Altaroma.

    Ed è la stilista Paola Emilia Monachesi che ci regala una sferzata di energia e di vitalità con la sua sfilata durante “The Look of the Year”, ultimo evento della settimana della moda di Roma.

    Paola ha portato ad Altaroma i suoi capi colorati, metallizzati, moderni ed estremamente creativi, di una fantasia sconfinata che difficilmente può essere imbrigliata nei canoni consueti sia della sfilata che della classica collezione moda.

    La stilista infatti mixa liberamente lo street-style con le stampe estremamente grafiche realizzate in metallo e resina, le forme fluide e leggere con le felpe oversize, il giorno e la notte, cancellando i confini della moda per trovare una espressività giocosa e fanciullesca.

    All’evento, tra tanti abiti eleganti e da sposa, hanno partecipato anche “Hilabela”, brand fondato dal designer sardo Tore Oppes che si ispira per le sue belle e raffinate stampe alle opere del pittore Angelo Maggi trasformate in tessuti per fluidi modelli in seta, il brand “Quantum” di Federica Musmeci che ha proposto una collezione dalle stampe molto grafiche che colorano sia i tessuti più leggeri che i tailleur in tonalità a contesto, e Giovanna Campisi, designer del bran omonimo, che ha portato in passerella una donna forte amante della ricchezza del Barocco e della sontuosità dell’abito da sera, declinato in nero ma anche in toni del bronzo e del ramato.