The Happy Prince, la triste fine di Oscar Wilde

Fotografia: Rupert Everett a Roma per presentare il film (ANSA)

Gli ultimi mesi della vita di Oscar Wilde arrivano sul grande schermo in The Happy Prince un film interpretato, scritto e diretto da Rupert Everett – esordio alla regia per l’attore 58enne – affiancato dai premi Oscar Colin Firth e Emily Watson. La pellicola racconta gli ultimi tragici mesi di vita dello scrittore irlandese, periodo meno famoso al grande pubblico rispetto a quello in cui Wilde era applaudito per le sue opere. Uscito dal carcere dove aveva scontato una dura condanna per la sua omosessualità, il poeta è ossessionato dal ricordo e dal sentimento dell’ingiustizia, dolorosi compagni delle sue giornate. Gli rimangono pochi amici: l’amato Douglas (Colin Morgan), con cui fugge a Napoli, Reggie Turner (Colin Firth), e Robbie Ross (Edwin Thomas), innamorato non ricambiato.

Un anno fa, in Gran Bretagna entrò in vigore la legge Turing – prende il nome  da Alan Turing, il decrittatore del codice Enigma al quale fu imposta la castrazione chimica per la sua omosessualità – che sancisce il “perdono postumo” e la “riabilitazione giudiziaria” a migliaia di gay e bisessuali, condannati a causa dei loro orientamenti sessuali. Tra loro anche Oscar Wilde.

THE HAPPY PRINCE di e con Rupert Everett e con Colin Firth, Emily Watson, Colin Morgan, Edwin Thomas, Tom Wilkinson, Anna Chancellor, Julian Wadham, Béatrice Dalle, André Penvern, Franca Abategiovanni.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Il Primo Uomo: Chazelle racconta lo sbarco sulla Luna

Dopo il trionfo di La La Land – Coppa Volpi per la migliore interpretazione ....

Solo a Star Wars Story, film più visto nel weekend

Nonostante il weekend da gita al mare, gli appassionati dell’universo creato da George Lucas ....

Orchestraccia, “un’occasione bellissima” suonare in Cavea

L’Orchestraccia, tra tradizione romana e modernità, canzoni originali e grande repertorio storico, debutta alla Cavea dell’Auditorium, ....