fbpx

    The Beatles: dopo 50 anni ritorna ‘Here Comes the Sun’

    Fotografia: shutterstock
    In occasione dell’uscita della versione 50th Anniversary di Abbey Road, i Beatles hanno pubblicato il video inedito della immortale ‘Here Comes the Sun”.

    Ebbene sì, è già passato mezzo secolo da quando i The Beatles pubblicarono uno dei più grandi capolavori della loro incredibile ed, a quanto pare, infinita storia.

    Era un pomeriggio diprimavera del 1969 quando George Harrison si trovava nella casa del suo amico Eric Clapton per fargli ascoltare delle registrazioni. Al termine della seduta, i due si spostarono in giardino e, sotto un bellissimo sole, il visionario membro dei Fab Four compose quello che poi sarebbe diventato uno dei pezzi più celebri dell’album Abbey Road e di tutta la discografia dei Beatles in generale.

    George Harrison ed il suo amico Eric Clapton insieme

    Un inno alla vita, o meglio, al ritorno alla vita; una sorta di omaggio poetico alla nostra stella ed alla resilienza dell’animo umano. Uno di quei capolavori apparentemente semplici e – forse proprio per questo – capaci di evocare sensazioni e echi universali in ognuno di noi.

    Solo apparentemente semplice, perché – al netto della poliedricità e delle sublimi capacità musicali di Harrison – questo brano è caratterizzato da un suono leggiadro e complesso allo stesso tempo: sin dall’inconfondibile introduzione Here Comes the Sun è caratterizzata dall’uso della chitarra acustica alzata di 7 semitoni, che dona un suono cristallino e luminoso all’arpeggio; in più il tipo di pennata usando il plettro, è studiata per pizzicare più corde con diverso ritmo, in modo da suonare contemporaneamente melodia e armonia.

    Cosa ne è venuto fuori? Beh, forse la canzone più bella composta da George Harrison, insieme a “Something”.

    George Harrison e Patti Boyd durante la Summer of Love

    Lo scorso 26 settembre, il leggendario Abbey Road ha compiuto dunque 50 anni.

    Abbey Road non è l’ultimo album dei Beatles (Let It Be è del 1970) ma fu l’ultimo che John, Paul, George e Ringo registrarono insieme.

    I Beatles hanno così deciso di celebrare il suo anniversario con una serie di edizioni particolarmente curate in uscita in tutto il mondo il 27 settembre 2019 per Apple Corps Ltd./Universal Music.

    17 brani che compongono l’album sono stati rielaborati con un nuovo mix del produttore Giles Martin e di Sam Okell, in stereo, stereo in alta risoluzione, 5.1 surround e Dolby Atmos, alle quali sono state aggiunte oltre 23 tracce, tra sessioni di registrazione e demo, la maggior parte delle quali era rimasta fino ad oggi inedita.

    La celebre strada nella quale si trovavano gli studios di registrazione dei Beatles

    E’ la prima volta che Abbey Road viene remixato e pubblicato con l’aggiunta di sessioni di registrazioni e demo.

    Per creare il nuovo mixaggio, Martin e Okell hanno lavorato con una troupe di ingegneri esperti e specialisti del restauro del suono agli Abbey Road Studios.

    Tutti i nuovi formati di Abbey Road sono stati realizzati, ovviamente, partendo dalle otto tracce dei nastri originali. Nella produzione del nuovo mix, Giles è stato guidato dal mix stereo originale supervisionato – all’epoca – dal padre: George Martin.

    Adesso non ci resta altro che guardare questo nuovo video carico di vibrazioni d’eternità, di melodioso amore e di quell’amara e dolce nostalgia che pervade sempre i fan di una band che ha cambiato per sempre la musica ed il mondo intero.

    “It’s all right!”

     

    Buona visione.

     

     

     

     

    ECCO IL VIDEO: