Terremoto al Real Madrid: Zidane lascia il club

Fotografia: Zidane saluta il Real (ANSA)

Chi ha detto che un fulmine non cade mai due volte nello stesso posto dovrebbe rivedere le statistiche, almeno per quanto riguarda il Real Madrid. Dopo la bomba lanciata da Cristiano Ronaldo al termine della Champions League “E’ stato molto bello giocare con le merengues”, Zinedine Zidane ha dato il colpo del KO ai tifosi madridisti.

L’allenatore delle tre Champions consecutive ha dato l’addio alla sua squadra: “Lascio il Real, è ora di cambiare. Questo è un club con tanta storia, molto esigente così come i suoi tifosi. La squadra per continuare a vincere ha bisogno di qualcosa di nuovo e io cosa potrei chiedere ancora a questi giocatori che con me hanno fatto così tanto?“. “E’ un momento strano – ha continuato Zizouma questa decisione dovevo prenderla adesso perché è meglio per tutti. Questa squadra deve continuare a vincere, e per farlo c’è bisogno di un cambiamento. Forse mi sbaglierò, ma io la penso così. E’ un momento di ‘esaurimento’, di qualcosa che, anche nella mia testa, si è chiuso“.

Florentino Perez ha detto di essere stato “colto totalmente di sorpresa” ma rispetta la scelta del tecnico che lui stesso porto alle merengues, prima da tecnico e poi da allenatore. “Gli dico che ci rivedremo e se ha bisogno di una pausa è giusto che se la prenda“.

Questo potrebbe essere un arrivederci e il Real sarà sempre il club della mia vita – ha aggiunto ZidaneNon finirò mai di ringraziare il presidente per avermi portato qui quando ero giocatore, e questo è ancora oggi il mio miglior ricordo professionale perché far parte di questo club è il sogno di ogni calciatore Se ho già un’altra squadra? No, e non ne cerco una“.

Intanto a Madrid è già partito il ‘toto allenatore’. Florentino Perez non ha mai nascosto di avere una predilezione particolare per Mauricio Pochettino (“prima o poi allenerà il Real”, ha detto tempo fa il presidente ‘galattico’) ma l’argentino con origini piemontesi ha da poco rinnovato con il Tottenham fino al 2023. C’è chi dice che l’accordo contenga una clausola che gli consente di liberarsi in caso di una chiamata proprio dal Real, e nei prossimi giorni si capirà se sia davvero così. Altrimenti il nuovo allenatore del Real potrebbe arrivare dall’Italia, leggi Antonio Conte o Massimiliano Allegri.

Potrebbe piacerti anche

Razzismo e orsi: la Fifa e gli animalisti contro la Russia

La Fifa ha aperto un procedimento disciplinare contro la Federcalcio russa per gli episodi ....

Champions, a Madrid “esami” Monchi e CR7

Il ds giallorosso, “Marchionne del calcio”, si gioca credibilità e futuro I blancos vogliono ....

Antoine Griezmann al Barcellona per una cifra record

Sembrerebbe cosa fatta il trasferimento dell’attaccante francese Antoine Griezmann dall’Atletico Madrid al Barcellona. Il ....