fbpx

    Solskjaer sposa il suo United: contratto fino al 2022

    Fotografia: Ole Gunnar Solskjaer felice per il nuovo contratto (ANSA)

    Il traghettatore è diventato il capitano. Ole Gunnar Solskjaer, chiamato dal Manchester United a sostituire  Jose Mourinho sulla panchina dei “red devils”, ha convinto con i risultati la società britannica a confermarlo. Il tecnico norvegese si è accordato con il club inglese per un triennale che scadrà a giugno 2022.

    Solskjaer ha letteralmente trasformato la squadra, ottenendo otto vittorie nelle prime otto partite, e poi collezionando 14 successi e 2 pareggi nelle 19 partite totali fin qui dirette. Il pezzo forte del norvegese, però, è stato il ribaltone negli ottavi di finale di Champions League; sconfitti all’andata dal PSG 2-0, al ritorno gli inglesi hanno vinto 3-1 in trasferta con una formazione falcidiata dagli infortuni e senza lo squalificato Pogba, qualificandosi ai quarti e confermando l’abilità del tecnico 45enne nel capovolgere i risultati sfavorevoli: Solskjaer è uno degli eroi dello United che conquistò la Coppa dei Campioni, pareggiando 1-1 e superando, con una sua rete, il Bayern di Monaco tra il 91esimo e il 93esimo minuto della finale del 1999.

    E’ il lavoro che ho sempre sognato di fare – ha dichiarato il tecnico norvegese al sito ufficiale del club – Dal primo giorno in cui sono arrivato qui mi sono sentito a casa. E’ un vero onore guidare questo club. Penso che tutti lo sappiano, e ne ho parlato negli ultimi mesi, questo è il lavoro dei sogni di qualsiasi uomo interessato al calcio, specialmente di chiunque sia stato coinvolto con lo United. Avendo ora l’opportunità di guidare il club, con tutte le potenzialità che ci sono, è fantastico“.