Social media: negli Usa è allarme dipendenza

    Fotografia: I social media incatenano i giovani al mondo virtuale (SHUTTERSTOCK)

    Assenza di sonno per rimanere incollato allo smartphone, ansia e depressione, desiderio compulsivo di apparire, timore di venir tagliato fuori da gruppi o eventi. Sempre più spesso si sente parlare di questi sintomi associati alla dipendenza da social media.

    Moltissime persone, soprattutto adolescenti, non riescono a staccare la spina dal mondo virtuale per rientrare in quello reale, incapaci di vivere senza Facebook e piattaforme simili, come snap-chat, twitter o instangram.

    Negli Stati Uniti, nonostante questo disturbo non sia ufficialmente riconosciuto, stanno aprendo numerosi centri specializzati nel trattamento delle dipendenze da social media, strutture per la riabilitazione, dove gli adolescenti vengono lasciati senza smartphone e internet e indirizzati a seguire programmi mirati.

    Secondo le analisi di Common-Sense Media, una organizzazione che monitora l’uso dei social, il 50% dei ragazzi Usa si sente dipendente da telefonini e tablet. Il Centro ‘Paradigm’ in California, sostiene ad esempio di avere un tasso di successo pari all’80% sui teenager che arrivano assuefatti ad usare gli smartphone 6-7 ore al giorno. La retta può arrivare a costare 50.000 dollari, ma un particolare tipo di assicurazioni sanitarie ne rimborsano una parte. Alcuni ragazzi intervistati dalle tv Usa hanno raccontato l’ansia, la vergogna, lo stress causato dal continuo uso dei social media.

    • Mostra Commenti

    L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

    Commento *

    • name *

    • email *

    • website *

    Potrebbe piacerti anche

    App di fitness rivela dati su agenti intelligence

    A volte si utilizza internet con superficialità, senza considerare che un’app per il fitness ....

    Tim Cook sulla privacy a Usa serve legge UE

    Tim Cook, durante la conferenza internazionale Ue sulla privacy, ritorna sul tema della tutela della riservatezza dei ....

    Wired Next Fest 2018: il presente al centro, non il futuro

    Attesi anche Casaleggio, Boldrini, Cracco ed il “biografo dei geni” Issacson tra i 175 ....