fbpx

    Scarpa made in Italy da Guinness: 19,9 mln di dollari

    Fotografia: Antonio Vietri mostra le sue creazioni (Copyright © 2018 Antonio Vietri Italian Hand Made Shoes)

    Una persona quanto è disposta a pagare l’esclusività e l’originalità di un paio di scarpe? Il record attualmente registrato nel Guinnes dei Primati è di 15,5 milioni di dollari ma potrebbe presto essere superato da un italiano.

    Entro il 2018, l’artigiano Antonio Vietri, il Calzolaio d’Oro come si presenta nel suo biglietto da visita, dovrebbe presentare la scarpa più costosa al mondo: 19,9 milioni di dollari.

    L’annuncio di Vietri – campano di origine e torinese d’adozione, 45 anni – è arrivato in occasione della prima edizione del Mide, la rassegna di fashion design che unisce Torino ed Emirati Arabi: “Il prototipo è quasi finito. Una scarpa che mette insieme la produzione e l’eccellenza italiane, grazie anche a tecnologie 3D e il design arabo. L’idea è di fare il lancio contemporaneamente a Torino e a Dubai“.

    Questa scarpa – ha dichiarato Vietri a Maxim italia –  è una sfida importante per me e la mia azienda. Ho scelto di annunciarla nel corso di MIDE anche per dimostrare ai giovani designer coinvolti che, lavorando sodo e con passione, si possono raggiungere traguardi straordinari“.

    Grazie al Mide, Vietri – che ha tra i suoi clienti alcuni sceicchi –  ha chiuso una trattativa con una società di distribuzione degli Emirati per un sandalo creato dal saper fare italiano ma dal design arabo, prezzo da 400 euro. Un prodotto destinato principalmente (ma non esclusivamente) a un pubblico ben preciso che apprezza la cultura e il made in Italy. Alcune delle tecnologie più innovative fanno parte del processo di produzione. Addio al centimetro per prendere le misure: uno scanner 3D, infatti, è in grado di restituire le reali dimensioni del piede in soli 40 secondi; anche il sottopiede è realizzato grazie a un apporto tecnologico rivoluzionario per questo settore, la stampante 3D.

    Potrebbe piacerti anche

    Gli sbalzi climatici riducono i ricavi della moda

    I cambi climatici non interferiscono solo sull’umore, le colture e le stagioni vacanziere ma ....

    Giapponizzati, in mostra a Modena i kimono d’autore

    I capi sono stati creati da stilisti di fama e designer emergenti, sarti ed ospiti ....

    Torino celebra il genio di Yves Saint Laurent

    Quando si parla di stilisti francesi e di geni della moda, uno dei primi ....