fbpx

    Sanremo: la vittoria di Mahmood, la rabbia di Ultimo

    Fotografia: Mahmood mostra il premio (ANSA)

    Mahmood ha vinto il 69/o Festival di Sanremo con il brano ‘Soldi’, superando, nella corsa a tre finale, la concorrenza di Ultimo, secondo, e Il Volo.

    Mahmood, milanese, 27 anni, è arrivato alla kermesse canora grazie al successo vittoria a Sanremo Giovani ma, precedentemente, aveva già partecipato alle Nuove Proposte nel 2016 “Io sono un ragazzo italiano al 100% – ha raccontato il ragazzo, incredulo per il trionfo – Quello che canto è solo un ricordo della mia infanzia. Sono fan della musica moderna, ho ascolti misti, dal cantautorato all’indie e mi sono lasciato contaminare. Il mio è Marocco-pop“.

    A tenere banco, però, sono state le contestazioni, innescate dall’esclusione dal podio di Loredana Bertè, quarta nella classifica generale. Tanti fischi e qualche difficoltà di Baglioni, Bisio e la Raffaele a calmare gli animi in sala.

    Terminata la serata, Ultimo, secondo classificato con il brano ‘I tuoi particolari’, si è lasciato andare in sala stampa, nella conferenza seguita alla finale: “Sai perché non mi va bene? Perché voi giornalisti avete questa settimana per sentirvi importanti. E rompete il c…. Io non ho mai avuto la pretesa di venire qui e vincere, a differenza di quello che avete detto voi: tirandomela. Ho fatto gli scongiuri ma non è servitaoa niente. La mia vittoria e quella di tanti altri artisti è sicuramente dopo il festival. La mia vittoria sono i live, la gente che mi vuole, che si riconosce in quello che scrivo. C’avete sempre qualcosa da dire, ma non provo rancore“.

    A Ultimo è andato il premio TIMMUSIC per il brano più ascoltato in streaming, durante le giornate della kermesse canora sulla piattaforma dedicata alla musica digitale.

    Per quanto riguarda gli altri riconoscimenti, bottino pieno per Simone Cristicchi e Daniele Silvestri, esibitosi col rapper Rancore. Al primo, autore del brano ‘Abbi cura di me’ sono andati il Premio Sergio Endrigo per la migliore interpretazione e il Premio “Giancarlo Bigazzi” per la miglior composizione musicale, assegnato dall’Orchestra del Festival.

    Daniele Silvestri, invece, ha ricevuto, per la canzone “Argentovivo”, il Premio “Sergio Bardotti” per il miglior testo, assegnato dalla Giuria degli esperti, il Premio della Critica intitolato a Mia Martini e il Premio della Sala Stampa Lucio Dalla.

    La serata finale del Festival è stata seguita in media su Rai1 da 10 milioni 622 mila telespettatori con il 56.5%. Nel 2018 la finale del primo festival diretto da Claudio Baglioni aveva raccolto una media di 12 milioni 125 mila telespettatori pari al 58.3% di share.

    Potrebbe piacerti anche

    Anno da record per locali notturni e musica live

    La ‘gente della notte’ di Jovanotti raccontava di chi fino alle 5 non conosce ....

    Raf e Umberto Tozzi: ritrovati per amore della musica

    di Pino Gagliardi Sono due tra i più amati e apprezzati artisti italiani con ....

    VICE, la storia dell’uomo più potente del pianeta

    Dallo sceneggiatore e regista premio Oscar Adam McKay (La grande scommessa) arriva l’audace e sovversivo VICE – ....