fbpx

    PURE omaggio alla Donna di Luigia Greco

     
    luigia greco
    Giovedì 3 ottobre dalle ore 18.00, HOWTAN SPACE apre la nuova stagione espositiva 2019/2020 con PURE la prima ed esclusiva personale fotografica di Luigia Greco a cura di Barbara Martusciello.

    Roma torna a brillare grazie all’Hotawn Space, uno spazio dinamico nato dall’idea dell’artista fotografo italo/persiano Howtan Re e di Andrea Saran, capaci di creare uno spazio dinamico condividendolo nella forma di salotto culturale e luogo di scambio costante e dialogo tra l’arte, la cultura e la città.

    La stagione espositiva si apre con l’esposizione della nota fashion celebrities stylist Luigia Greco, dal titolo PURE, con chiaro riferimento alla purezza. La Greco, forte del suo immenso bagaglio di esperienza e delle centinaia di set fotografici in giro per il mondo, propone una visione della Donna indagata attraverso il suo corpo, con la sua peculiare ricerca artistica fotografica

    La donna, da oggetto del desiderio usato ed esibito ovunque in ambiti della comunicazione, della variegata diffusione visiva, del marketing e nei Social, si mostra – torna! – soggetto che svela la sua forza e bellezza intrinseca, alla ricerca di un equilibrio intimo, di un’armoniosità del femminile interiore che esige spazio e rispetto.

    Lo sguardo dell’autrice è complice inteso ad esprimere la propria ricerca di genere celando l’identità del soggetto ritratto, nel quale ognuna può quindi riconoscersi, trovando qualcosa di sé; tale effetto è prodotto da un sapiente gioco chiaroscurale, suggerendo silenzio, delicatezza, eleganza, un segreto e, insomma, rimandando alla complessità e profondità di mondi interiori alla ricerca di quella purezza originaria che emerge in un contesto contemporaneo caotico, articolato, con troppi rumori di fondo spesso mercificanti.

    Come un omaggio alla luce caravaggesca che evidenzia dettagli quali un ciuffo di capelli sfuggito, vezzose scarpette calzate, il collo della modella, gambe accavallate, polsi sottili, il volto inclinato rivolto in un’ altra direzione, il seno e il pube che non temono giudizi e rivendicano la propria naturalezza, senza vergogna perché autentici, innocenti, incontaminati.