fbpx

    Preservativi intelligenti per prevenire le malattie

     
    L’idea è di tre ragazzi inglesi che, per questo innovativo e comodo metodo di prevenzione, sono stati premiati al Teen Tech Award di Londra. Vediamo come funzionano. 

     

    Il profilattico ideato da tre ragazzi inglesi è in grado di riconoscere le malattie sessualmente trasmissibili ed avvertire in tempo chi ne fa uso.

    Un comodo e innovativo metodo di prevenzione questo, che rassicura le paure e le ansie (giustificate) di molti.

    Tante malattie sessualmente trasmissibili, infatti, possono essere asintomatiche o comunque non rilevate, per negligenza o menefreghismo, da chi ne è portatore.

    Dunque, come fa un così piccolo oggetto a segnalarci un così grande problema?

    Semplice: cambiando colore.

    Il preservativo in questione è stato rinominato S.T. EYE e riesce a captare le malattie attraverso uno strato, una sorta rivestimento che attrae e aggancia i virus.

    Mediante un processo chimico, il preservativo diventa così fluorescente.

    In questo modo il profilattico riesce a segnalare l’infezione… ma non solo.

    Infatti gli ideatori di S.T. EYE – premiati per questa invenzione al Teen Tech Award di Londra – hanno progettato il preservativo in modo tale da renderlo in grado di cambiare colore in base al tipo di infezione con cui viene a contatto.

    Così, per esempio, il virus dell’herpes sarà segnalato dal cambiamento di colore in giallo; il papillomavirus lo trasformerà in viola, la clamidia in verde e la sifilide in colore blu.

    Un grande passo in avanti nella lotta alle malattie sessuali che, purtroppo, sembrano essere sempre dietro l’angolo.