Presentata la quarta generazione di Jimny

 

Jimny volta pagina e resta fedele a se stesso e a una formula che ne decreta il successo mondiale sin dal 1970. La nuova e quarta generazione del Suzukino si presenta completamente rinnovata, mantenendo però la filosofia dei leggendari modelli del passato, venduti fino a oggi in oltre 2,85 milioni di esemplari in più di 194 paesi.

La quarta generazione di Jimny dimostra come questo modello abbia saputo attraversare le epoche e le mode senza snaturarsi.

Suzuki Jimny adotta una linea inconfondibile, con evidenti richiami alla tradizione e forme nate per il suo ambiente naturale: l’off-road. Il cofano alto e le forme squadrate delle lamiere sono stilemi che lo rendono immediatamente riconoscibile come erede della gloriosa stirpe di Hamamatsu e fondamentali per ottimizzare gli ingombri nei passaggi off-road più impegnativi. I fari tondi, ogi a led, con indicatore di direzione separato, sono un tributo al capostipite LJ 10 del 1970. Nel segno della continuità, torna anche l’iconica mascherina a cinque feritoie che dà al frontale un caratteristico family feeling e omaggia la seconda generazione degli SJdegli anni ‘80.

La macchina ha un look solido e robusto. La scocca poggia su un nuovo telaio a traverse e longheroni: soluzione per resistere alle dure sollecitazioni dei veri percorsi fuoristrada. Il telaio e le sospensioni con ponte rigido, permettono di sfruttare appieno gli ampi angoli di attacco, uscita e dosso, garantiti dagli sbalzi contenuti e dall’elevata altezza da terra. A completare il quadro tecnico c’è l’immancabile trazione integrale 4WD ALLGRIP PRO con riduttore, che consente di superare ostacoli difficili.

Il veicolo si può considerare il vero capostipite di tutti i fuoristrada ultracompatti. Sin dal lancio del primo modello, all’inizio degli Anni 70, si è distinto come unico nel panorama automobilistico mondiale. La seconda generazione, introdotta nel 1981, è stata antesignana dei fuoristrada urbani. La terza generazione , lanciata nel 1998, ha saputo evolvere ulteriormente questo approccio, con una nuova attenzione al comfort senza per questo sacrificare le performance nell’off-road.

Potrebbe piacerti anche

Kieler Woche, chiusa la 136esima edizione

Conclusa con le medal race di ieri la centotrentaseiesima edizione della Kieler Woche. La spedizione in terra tedesca ....

Al via i ‘Racers Days’ di Aprilia

Conto alla rovescia per i “Racers Days di Aprilia, evento con il quale la ....

Parte oggi il Campionato Europeo della classe 470

  Settantacinque equipaggi, 30 femminili e 45 maschili,sono arrivati a Bourgas in Bulgaria per conquistare il Campionato ....