fbpx

    Premi Oscar: l’Academy svela i finalisti di 9 categorie

    Fotografia: ANSA Foto
    A poche settimane dalle nomination all’Oscar, l’Academy ci regala le shortlist dei film finalisti in ben nove categorie. Brutte notizie per l’Italia che si vede ufficialmente esclusa dalla corsa al miglior film in lingua straniera (da questa edizione, rinominato “miglior film internazionale”)

     

    Ormai ci siamo quasi! mancano davvero pochissimi giorni a quel tanto atteso 13 gennaio, data in cui verranno in cui verranno annunciate le nomination all’Oscar 2020.

    Non troppo, peraltro, manca all’appuntamento definitivo al Dolby Theatre di Hollywood (Los Angeles), il 9 febbraio, in cui le statuette verranno consegnate ad artisti, addetti e tecnici della settima arte globale, nella 92ª edizione della cerimonia degli Oscar. 

    Nel solito clima di incertezza ed ansia che avvolge il segreto dietro le candidature dei lavori cinematografici internazionali, l’Academy ha deciso di svelare le cosiddette shortlist di alcune categorie del premio più ambito del cinema mondiale.

    Come si diceva sopra, questa anticipazione dell’Academy non ha portato buone notizie per l’Italia.

    Infatti, i film nostrani prodotti nell’ultimo anno sono stati ufficialmente esclusi dalla lista presentata per la categoria miglior film internazionale (che sostituisce, da quest’anno, la vecchia dicitura “miglior film in lingua straniera“).

    Manca pochissimo ormai alla consegna delle celebri statuette.

    Nell’attesa, allora, vi mostriamo le shortlist presentate dall’Academy, in cui si celano i vincitori di queste nove categorie.

     

    Ecco le shortlist: 

    Miglior trucco e acconciatura:

    In questa categoria sono stati selezionati dieci film. I membri scelti del settore dovranno vedere degli estratti di ciascun film in shortlist entro il 4 gennaio, e poi voteranno per nominare cinque film.

    • “Bombshell”
    • “Dolemite Is My Name”
    • “Downton Abbey”
    • “Joker”
    • “Judy”
    • “Little Women”
    • “Maleficent: Mistress of Evil”
    • “1917”
    • “Once upon a Time…in Hollywood”
    • “Rocketman”. 
    Miglior cortometraggio d’animazione

    Su di un totale di 92 film inviati, dieci sono stati selezionati dai membri del settore che sceglieranno, dunque, le nomination:

    • “Dcera (Daughter)”
    • “Hair Love”
    • “He Can’t Live without Cosmos”
    • “Hors Piste”
    • “Kitbull”
    • “Memorable”
    • “Mind My Mind”
    • “The Physics of Sorrow”
    • “Sister”
    • “Uncle Thomas: Accounting for the Days”
    Miglior cortometraggio “live action”

    Dieci film selezionati tra i 191 proposti:

    • “Brotherhood”
    • “The Christmas Gift”
    • “Little Hands”
    • “Miller & Son”
    • “Nefta Football Club”
    • “The Neighbors’ Window”
    • “Refugee”
    • “Saria”
    • “A Sister”
    • “Sometimes, I Think about Dying”. 
    Miglior documentario

    Tra i 159 film proposti, sono stati scelti qui ben 15 titoli:

    • “Advocate”
    • “American Factory”
    • “The Apollo”
    • “Apollo 11”
    • “Aquarela”
    • “The Biggest Little Farm”
    • “The Edge of Democracy”
    • “For Sama”
    • “The Great Hack”
    • “Honeyland”
    • “Knock Down the House”
    • “Maiden”
    • “The Cave”
    • “Midnight Family”
    • “One Child Nation”. 
    Miglior cortometraggio documentario

    69 i film proposti in questa categoria; 10 sono stati scelti dai membri del settore:

    • “After Maria”
    • “Fire in Paradise”
    • “Ghosts of Sugar Land”
    • “In the Absence”
    • “Learning to Skateboard in a Warzone (If You’re a Girl)”
    • “Life Overtakes Me”
    • “The Nightcrawlers”
    • “St. Louis Superman”
    • “Stay Close”
    • “Walk Run Cha-Cha”. 
    Migliore colonna sonora

    Tra le cento colonne sonore inviate, 15 sono state selezionate. Spicca su tutti il nome del fortunatissimo Joker.

    • “Avengers: Endgame”
    • “Bombshell”
    • “The Farewell”
    • “Ford v Ferrari”
    • “Frozen II”
    • “Jojo Rabbit”
    • “Joker”
    • “The King”
    • “Little Women”
    • “Marriage Story”
    • “Motherless Brooklyn”
    • “1917”
    • “Pain and Glory”
    • “Star Wars: The Rise of Skywalker”
    • “Us”. 
    Miglior canzone originale

    Quindici sono le canzoni selezionate dai membri del settore, tra le ben 75 inviate.

    • “Speechless” da “Aladdin”
    • “Letter To My Godfather” da “The Black Godfather”
    • “I’m Standing With You” da “Breakthrough”
    • “Da Bronx” da “The Bronx USA”
    • “Into The Unknown” da “Frozen II”
    • “Stand Up” da “Harriet”
    • “Catchy Song” da “The Lego Movie 2: The Second Part”
    • “Never Too Late” da “The Lion King”
    • “Spirit” da “The Lion King”
    • “Daily Battles” da “Motherless Brooklyn”
    • “A Glass of Soju” da “Parasite”
    • “(I’m Gonna) Love Me Again” da “Rocketman”
    • “High Above The Water” da “Toni Morrison: The Pieces I Am”
    • “I Can’t Let You Throw Yourself Away” da “Toy Story 4”
    • “Glasgow” da “Wild Rose”. 
    Migliori effetti speciali

    l comitato esecutivo del settore degli effetti visivi ha selezionato i dieci film presenti nella shortlist, tutti i membri del settore dovranno vedere estratti di 10 minuti da ciascun film e votare i cinque nominati finali:

    • “Alita: Battle Angel”
    • “Avengers: Endgame”
    • “Captain Marvel”
    • “Cats”
    • “Gemini Man”
    • “The Irishman”
    • “The Lion King”
    • “1917”
    • “Star Wars: The Rise of Skywalker”
    • “Terminator: Dark Fate”. 
    Miglior film internazionale

    Tra i 91 film inviati, dieci sono stati selezionati da tutti i membri dell’Academy, che hanno votato dopo aver visionato i lungometraggi. Sette le loro proposte, alle quali si sono aggiunti altri tre titoli, selezionati dai membri del settore. Alla votazione finale parteciperanno tutti i membri dell’Academy che avranno visto i dieci film in shortlist:

    • Repubblica Ceca, con “The Painted Bird”
    • Estonia, con “Truth and Justice”
    • Francia, con “Les Misérables”
    • Ungheria, con “Those Who Remained”
    • Macedonia del Nord, con “Honeyland”
    • Polonia, con “Corpus Christi”
    • Russia, con “Beanpole”
    • Senegal, con “Atlantics”
    • Corea del Sud, con “Parasite”
    • Spagna, con “Pain and Glory”.