L’eco-viaggio di Pelaschier fa tappa a Venezia

Fotografia: Charta smeralda, prima 'firma' a Venezia

“Un periplo per la salvaguardia dei mari”, la navigazione di Mauro Pelaschier approda a Venezia presso la Compagnia della Vela.

Mauro Pelaschier, ambasciatore della Fondazione One Ocean, recentemente costituita dallo Yacht Club Costa Smeralda per sensibilizzare e divulgare l’attenzione per la salvaguardia del mare con azioni alla portata di ciascuno, ha lasciato gli ormeggi il 30 giugno a Trieste, presso la Società Velica Barcola e Grignano, alla volta di Venezia per il suo periplo d’Italia.

Crivizza, la barca a vela in legno del 1966 con la quale verrà compiuto il periplo, è stata ormeggiata a Venezia presso l’Isola di San Giorgio, di fronte a Piazza San Marco. Ieri sera, Mauro Pelaschier e il Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda Riccardo Bonadeo sono stati ospiti di Pier Vettor Grimani, presidente della Compagnia della Vela, uno dei cinquanta yacht club che per primi hanno voluto offrire il loro contributo firmando la Charta Smeralda.

Dopo i saluti di rito del Presidente Grimani che ha aperto l’incontro, Il Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda, Riccardo Bonadeo, ha voluto ringraziare a sua volta e spiegare la missione di One Ocean: “La Fondazione One Ocean nasce dalla volontà dello YCCS di restituire al mare almeno una parte di quanto ci ha offerto sinora. Venezia, città unica al mondo nel suo rapporto con il mare, è la seconda tappa del periplo d’Italia per la sostenibilità partito da Trieste che sta compiendo il grande velista Mauro Pelaschier, nostro socio onorario e ambasciatore della Fondazione. Ringrazio il Presidente Pier Ettor Grimani e la Compagnia della Vela per aver accettato di ospitare la nostra iniziativa a Venezia e la Società Velica Barcola e Grignano per aver ospitato a Trieste la partenza di Crivizza, ponendo così le basi per una proficua collaborazione con One Ocean in occasione della Barcolana di ottobre. Porto a tutti i saluti della Principessa Zahra Aga Khan, vero motore di One Ocean.”

La navigazione in Adriatico da Venezia verso Giulianova, in Abruzzo e poi fino a Genova, vedrà Crivizza e il suo equipaggio membri attivi nella raccolta di campioni di microplastiche con l’ausilio di una “Manta” una particolare rete utilizzata dai ricercatori e fornita dal CNR – ISMAR di Venezia che è stata installata a bordo oggi.

La Fondazione One Ocean lavora inoltre in riferimento all’obiettivo 14 del Piano per lo sviluppo sostenibile, agenda 2030, delle Nazioni Unite: conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine per uno sviluppo sostenibile.

Prima di puntare la sua prua verso sud, domani Mauro Pelaschier e l’equipaggio di Crivizza, a bordo anche Daniele Gabrielli, già compagno di Mauro su Azzurra in America’s Cup, parteciperanno alla Vela Cup – Venezia, una veleggiata aperta a tutti.

La tappa successiva del periplo vedrà Crivizza in Abruzzo, a Giulianova, presso il Circolo Nautico Vincenzo Migliori dove Crivizza e One Ocean Foundation saranno ospiti del presidente della Federazione Italiana Vela, Francesco Ettorre. La Federvela ha infatti offerto fin da subito il suo patrocinio alla One Ocean Foundation, firmando la Charta Smeralda e riconoscendone i comuni valori.

Prima di approdare a Giulianova, Mauro Pelaschier si fermerà a Senigallia, nelle Marche, dove il 16 luglio la One Ocean Foundation avrà modo di presenziare, grazie alla collaborazione con la Onlus Simbio, al DEEJAY Xmasters, l’unico summer event italiano interamente dedicato al mondo degli action sport.

 

 

Potrebbe piacerti anche

Giro del mondo per salvare i mari dalla plastica

E’ partita da una settimana l’avventura ecologica di Ivan Dimov, skipper di grande esperienza ....

Nautica: produzione 2017 da 2,3 miliardi di euro

Il mondo dei grandi yacht parla made in Italy con il 31,6% della flotta ....

Jaguar Vector: record mondiale velocità con propulsione elettrica

Jaguar Vector Racing ha infranto ogni record mondiale e nazionale britannico di velocità, per ....