Pelaschier, Giro d’Italia a vela per salvare i mari

Fotografia: Mauro Pelaschier con la America's Cup (ANSA)

Mauro Pelaschier compirà il periplo d’Italia su una barca a vela in legno come ambasciatore della Fondazione One Ocean, per testimoniare il rispetto degli ecosistemi marini e diffondere la Charta Smeralda.

Il periplo d’Italia avverrà a bordo di Crivizza, una barca a vela in legno del 1966 che partirà da Trieste, terra d’origine di Pelaschier e città della Barcolana, l’appuntamento velico-sportivo più numeroso e famoso d’Italia.

In equipaggio con l’ex timoniere di Azzurra partiranno Daniele Gabrielli, già compagno di Mauro in America’s Cup, e Gianfranco Bonomi. Nel corso delle tappe si uniranno altri compagni di navigazione, tra i quali alcuni ricercatori di due istituti del CNR (l’Istituto di Scienze Marine di Venezia, ISMAR, e l’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero di Oristano, IAMC) per rilevare e monitorare lo stato delle acque (e delle plastiche) nel corso della circumnavigazione.

Il giro d’Italia si svolgerà nell’arco di 12 tappe che toccheranno anche le isole maggiori e si concluderà a settembre a Genova presso lo Yacht Club Italiano, in occasione del Salone Nautico e della regata Millevele. La tappa finale è prevista infine sulla terraferma, a Milano in ottobre, in occasione del Milano Expo Educational, voluto dal CONI e supportato dalla FIV.

In ogni sede di tappa, Crivizza e il suo equipaggio saranno ospiti di uno yacht club presso il quale verranno invitati, grazie al supporto della Federazione Italiana Vela, gli altri circoli della zona per un evento sociale. Mauro Pelaschier introdurrà, assieme a un rappresentante della Fondazione One Ocean, gli obiettivi della Fondazione e inviterà i presenti a sottoscrivere e divulgare a loro volta la Charta Smeralda, il codice etico di comportamenti virtuosi per la conservazione dell’ambiente marino, frutto del primo One Ocean Forum, organizzato lo scorso anno in occasione del 50° anniversario dello Yacht Club Costa Smeralda e fortemente voluto dalla Principessa Zahra Aga Khan.

Prima di far vela verso la successiva sede di tappa, Pelaschier e l’equipaggio di Crivizza collaboreranno con i soci e i simpatizzanti dello yacht club ospitante a mettere in atto piccole azioni concrete di tutela dei mari, dalla pulizia di una spiaggia alle best practice per limitare al massimo l’impatto ambientale dello yacht club stesso nello svolgimento della sua attività.

Oggi, è in programma la pulizia dello specchio d’acqua antistante la SVBG cui faranno seguito delle gare di nuoto e, alla sera, la full moon regatta seguita da un party eco friendly nel quale non si farà uso di plastica per servire le pietanze e le bevande. Mauro Pelaschier salperà alla volta di Venezia, dove dal 5 luglio sarà ospite della storica Compagnia della Vela.

Le tappe:

29 giugno Friuli VG – Trieste (Società Velica Barcola e Grignano)

5 luglio Veneto – Venezia (Compagnia della Vela)

16 luglio Deejay X Master, Senigallia

20 luglio Abruzzo – Giulianova (Circolo Nautico V. Migliorini)

27 luglio Puglia – Bari (Circolo della Vela di Bari)

3 agosto Calabria/Basilicata – Crotone (Club Velico Crotone)

10 agosto Sicilia – Catania (TBC)

20 agosto Sicilia – Palermo (Circolo della Vela Sicilia)

24 agosto Lazio – Gaeta (Base Nautica Flavio Gioia)

2 settembre Sardegna – Porto Cervo/Arzachena

14 settembre Toscana – Punta Ala (Yacht Club Punta Ala)                                                                2

22/23 settembre Liguria – Genova (Yacht Club Italiano)

Inizio ottobre Lombardia – Milano Expo Educational

 

 

 

Potrebbe piacerti anche

Marco Rossato, un Giro d’Italia a vela carico di significati

Toccare 63 porti in sei mesi di navigazione. E’ l’obiettivo di  Marco Rossato, un ....

“Pirati della distrazione” sulle strade italiane

Ormai lo scrivono anche sui pannelli autostradali: non distrarsi con il cellulare mentre si ....

Rolex Giraglia: dopo la Francia, oggi parte la ‘lunga’

Con la premiazione delle prove francesi e la grande festa di ieri sulla spiaggia ....