Mourinho, guai col fisco spagnolo

Fotografia: Mourinho e il gesto delle manette (ANSA)

Il 20 febbraio del 2010, l’Inter di Mourinho, in corsa per il tricolore, si trovò in 9 contro 11 alla fine del primo tempo contro la Sampdoria per le espulsioni di Cordoba e Samuel. Lo Special One incrociò i polsi verso le telecamere, facendo il segno delle manette entrato nella storia.

Quel clamoroso gesto, rischiava di diventare realtà per l’allenatore portoghese del Manchester United che, per evitare una condanna, pagherà 800mila euro al fisco spagnolo, che lo accusa di irregolarità per 3,3 milioni di euro nelle dichiarazioni sui diritti di immagine per gli anni 2011 e 2012.

Gli avvocati del tecnico, riferisce Efe citando fonti della procura, hanno concluso un accordo con l’ufficio del procuratore con il quale Mourinho si è dichiarato colpevole e ha accettato di pagare una multa di 800mila euro per evitare una sentenza.

Secondo una classifica stilata da France Football, lo Special One è l’allenatore di calcio più pagato al mondo; il portoghese percepisce 26 milioni di euro all’anno fra emolumenti e diritti di immagine: 17 dal Manchester United e il resto dai suoi sponsor. A questi si aggiungerà una ‘collaborazione occasionale’ come commentatore dei prossimi Mondiali per Russia Today.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Milan e Bari, il futuro si decide nei prossimi giorni

Corse contro il tempo di due squadre italiane che puntano a diversi traguardi che ....

Crollo Johnson: riaperto lo US Open

L’edizione numero 118 dello US Open – uno dei quattro Major di golf assieme all’Open Championship, l’Augusta ....

Lazio – Inter: ultimo treno per la Champions League

L’esito di Lazio – Inter deciderà l’ultimo verdetto del campionato di serie A. Biancocelesti ....