Moser, trenta anni fa il record dell’ora a Stoccarda

    Fotografia: Francesco Moser sulla bicicletta del record dell'ora (ANSA)

    Tecnologia, scienza, alimentazione e volontà sono questi gli ingredienti alla base del record dell’ora che Francesco Moser stabilì a Stoccarda 30 anni fa, il 21 maggio 1988, e che domani festeggerà a Rovereto, all’arrivo della cronometro del Giro d’Italia che partirà da Trento.

    Alle 13.15 il campione trentino taglierà simbolicamente il traguardo in corso Bettini proprio con la bici di trent’anni fa affiancato dall’altro grande protagonista trentino del Giro, Gilberto Simoni, che invece avrà a disposizione una bicicletta Bianchi usata nella prima guerra mondiale dai bersaglieri: un modello che festeggia i 101 anni (per una curiosa coincidenza, il numero delle edizioni del Giro d’Italia)

    L’evento è promosso dal Museo storico della guerra di Rovereto (proprietario della Bianchi rimasta esposta negli ultimi 20 giorni al Museo Francesco Moser, proprio a fianco della bici di Stoccarda) in collaborazione con l’Apt Rovereto a Vallagarina e Trentino Marketing. Sul traguardo a Francesco Moser verrà consegnata una targa a ricordo dell’insolito gemellaggio e della grande impresa di 30 anni fa.

    Con 273 vittorie su strada da professionista, Moser è ancora oggi il ciclista italiano con il maggior numero di successi all’attivo, davanti a  Giuseppe Saronni (193) e Mario Cipollini (189), un’icona delle due ruote.

    Potrebbe piacerti anche

    Usain Bolt: doppietta e test antidoping – VIDEO

    Fulmine a ciel sereno per chi ha fatto della saetta un simbolo della propria ....

    Gabriele Gravina, nuovo presidente Figc

    Gabriele Gravina, candidato unico alla presidenza della Figc, è stato eletto alla prima votazione ....

    Razzismo e orsi: la Fifa e gli animalisti contro la Russia

    La Fifa ha aperto un procedimento disciplinare contro la Federcalcio russa per gli episodi ....