fbpx

    “Mosca iPhone Day”: posti in fila venduti a 6000€

    Fotografia: Lunghe file davanti agli Apple store (ANSA)

    Tende, gente accampata per la strada, persone da 4 giorni nei sacchi a pelo in attesa su un marciapiede. Quella che potrebbe sembrare la scena di un film apocalittico è, invece, l’istantanea di una delle tante file che  si sono formate nel mondo davanti agli Apple Store: appassionati in attesa per acquistare i nuovi iPhone, Xs e Xs Max nel primo giorno di vendite.

    Nonostante la possibilità di prenotarli online, non sono mancate le classiche resse per gli ultimi modelli di melafonino ma a Mosca, in particolare, dove oggi e “iPhone Day”, assieme alla code si è sviluppato un mercato nero per la vendita dei primi posti nelle file.

    Secondo la stampa locale, chi ha guadagnato la pole position davanti alle saracinesche, in realtà lo avrebbe fatto per rivendere subito dopo, a prezzo maggiorato, l’agognato oggetto del desiderio oppure il posto in fila. Il ‘prezziario’ è da capogiri. Si hanno notizie di richieste da 450mila rubli (quasi 6mila euro) per il primo posto in coda in alcuni negozi, a cui si aggiunge naturalmente il costo del telefono: l’XsMax ha un prezzo di partenza di 97mila rubli, l’equivalente di tre stipendi medi mensili russi.

    In occasione dei lanci dei melafonini, gli Apple Store si attrezzano dalle prime luci dell’alba per offrire caffè e informazioni ad acquirenti e curiosi. Fare la coda fuori dai punti vendita è infatti un rito collettivo che si celebra ogni anno, anche se in questo 2018 la calca e l’entusiasmo sembrano sottodimensionati. Le code si sono viste, da Singapore a Milano, ma più esigue rispetto al passato.

    Le ragioni sono molteplici. Da un lato le prenotazioni con consegna a domicilio rendono superfluo fare la fila. Dall’altro, l’iPhone Xs è una generazione intermedia: aggiorna l’iPhone X che l’anno scorso ha rinnovato la linea. Altra ragione è il fatto che nei negozi non c’è ancora l’iPhone Xr, il terzo e più economico dei nuovi smartphone Apple, che arriverà ad ottobre e che pare essere il modello più ambito dai consumatori.

    .