fbpx

    Molinari a caccia della “green jacket”

     

    Disputare il Masters di Augusta (5-8 aprile, Georgia, Stati Uniti) con l’obiettivo di diventare il primo italiano a vincere uno dei quattro major, i più importanti tornei della stagione del  golf professionistico maschile. E’ l’obiettivo del golfista Francesco “Chicco” Molinari, torinese, classe 1982, vincitore di due edizioni della Ryder Cup (2010 e 2012). “Non ho iniziato al meglio la stagione – ha raccontato il golfista piemontese –  Devo trovare maggiore continuità nei quattro giorni di gare, commettendo meno errori ed evitando i troppi alti e bassi“. Indossare la “green jacket”, la  divisa ufficiale dei soci dell’ esclusivo Augusta National Golf Club, sede del torneo, è il sogno di Molinari: “Sognare non costa nulla ma poi bisogna fare i conti con la realtà. Questo è un torneo unico, paragonabile a Wimbledon nel tennis: hanno partecipato e vinto i migliori di sempre. Ho sempre sperato di partecipare e vorrei farlo da protagonista. Quest’anno, poi, tornerà Tiger Woods, l’equivalente golfistico del nostro Valentino Rossi, il primo o secondo giocatore nella storia del mio sport”. Ad attendere Molinari al ritorno dagli Stati Uniti, saranno due grandi eventi, la 75esima edizione degli Open d’Italia (31 maggio – 3 giugno a Soiano del Lago, Brescia), dove il torinese potrebbe vincere per la terza volta dopo i trionfi del 2006 (primo italiano dai tempi di Massimo Mannelli nel 1980) e del 2016, e, si spera, la Ryder Cup a Parigi (28-30 settembre): “Spero di entrare nel Team europeo. Il periodo di qualificazione è ancora lungo e c’è tanta strada da fare”.

     

    • Mostra Commenti

    L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

    Commento *

    • name *

    • email *

    • website *