fbpx

    Meteo, settimana di ferragosto tra sole e temporali

     

    Caldo africano e afa alle stelle, ma ancora per poco. A ferragosto caldo normale, soleggiato su gran parte della Penisola

    Nei prossimi giorni l’anticiclone africano arretrerà gradualmente verso i luoghi d’origine, consentendo l’ingresso di correnti atlantiche lievemente più fresche e instabili sull’Italia.
    I primi effetti saranno temporali anche di una certa intensità su parte del Nord, a seguire qualche nota instabile potrà interessare anche il Centrosud, ma di poco conto.
    L’elemento saliente sarà invece la ridimensionata del grande caldo, attualmente intenso e opprimente.

    Martedì 13 instabile sul Nordest con rovesci e temporali anche forti a partire da Alpi e Prealpi, in estensione tra pomeriggio e sera a pianure del Triveneto, tra sera e notte anche a Lombardia orientale ed Emilia Romagna. Variabilità al Centro con nubi irregolari alternate a parentesi assolate: qualche piovasco o breve rovescio non escluso su Appennino e in generale tra Umbria e Marche, a fine giornata anche tra Lazio e Abruzzo. Al Sud ancora assolato salvo nubi marittime mattutine sui versanti tirrenici di Calabria e Campania, nonché nubi in aumento a fine giornata tra Campania e Molise.
    Temperature in calo al Centronord. Rinforza il Maestrale su Tirreno e Sardegna.

    Mercoledì 14 variabilità su Appennino e versanti adriatici in generale, con qualche breve e occasionale rovescio o temporale alternato ad ampi momenti assolati. Residue nubi anche sul Nordest, specie Friuli Venezia Giulia con al più isolati brevi fenomeni. Sole prevalente altrove. Si attenua il grande caldo anche al Sud. Ventoso per Maestrale e Tramontana, specie su Tirreno, Sardegna e Adriatico.

    A ferragosto in prevalenza soleggiato su gran parte dello Stivale, con al più brevi e sporadici acquazzoni su Alpi e Prealpi orientali e Appennino meridionale. Caldo nella norma ovunque.
    Ventoso per Maestrale o Tramontana specie al Centrosud.

    Nei giorni successivi anticiclone delle Azzorre, con sole prevalente, caldo senza particolari eccessi, malgrado dopo il 18-19 potrebbe tornare qualche nota instabile al Nord, specie sul Triveneto.