fbpx

    #MaximCosplayerStar Maurizio è il Cappellaio Matto

    Fotografia: Raffaele Marino e Fiorella Scotto

    Il viaggio di Maxim, insieme ad Antonella Arpa, in arte Himorta, tra i cosplayer del Romics giunge all’epilogo con le interviste ai più votati nel contest #MaximCosplayerStar. Sabato 5 ottobre siamo andati alla ricerca dei cosplayer più glamour e affascinanti della manifestazione romana, li abbiamo intervistati e voi li avete votati per farli diventare i primi #MaximCosplayerStar di Romics.

    Ecco a voi Maurizio, in arte Capitan Mike Sparrow, questa volta in versione Cappellaio Matto!

    Ciao Maurizio, presentati ai lettori di Maxim

    Mi chiamo Maurizio, in arte Capitan Mike Sparrow, sono un cosplayer uno youtuber, un doppiatore e un fumettista (Una specie…)

    Come è nata la tua passione per il cosplay?

    La mia passione verso il mondo del cosplay nasce come un’ influenza, ho spesso avuto piacere nel vedere persone che si travestono da personaggi di fantasia di qualunque mondo si tratti, ed avendo fatto teatro, e sto continuando ad imparare a recitare tramite corso di doppiaggio, non mi è dispiaciuto buttarmi nella mischia, Questa volta ho anche voluto imparare a realizzarlo grazie ad una sarta esperta e simpaticissima amica, persino lei e il suo compagno che erano presenti in fiera con il proprio stand hanno apprezzato il lavoro che abbiamo creato, e l’aggiunta di creatività da parte mia.

    Qual è il tuo fumetto preferito?

    Il mondo del fumetto è pieno di personaggi che mi piacciono, e i miei preferiti sono quelli umoristici, tanto è vero che mi piace disegnarli.

    E il tuo supereroe?

    Supereroe preferito? Se dovessi scegliere uno direi Rat-man, come dite? non ha niente di supereroistico? Forse è la sua goffaggine a renderlo vero e soprattutto tra i miei preferiti. Adesso mi sto avvicinando al mondo dei Teen Titans anche loro mi piacciono.

    Esiste un cosplay al quale sei più affezionata? Perché?

    Il cosplay al quale sono più affezionato è il capitan Jack Sparrow, è quello che in un certo senso mi ha lanciato, e ha dato un marchio di garanzia a chi mi conosce che fa parte di questo mondo, oltre a fare parte del mio carattere, così come Tonto e Don Juan de Marco (Quest’ultimo dovrò perfezionarlo, dei miei lavori usciti male questo è quello al quale sono affezionato).

    Progetti per il futuro?

    Ce ne sono tanti di progetti per il futuro, i più popolari sono, lavorare come doppiatore, pubblicare un romanzo a fumetti al quale sto lavorando e continuare a realizzare nuovi cosplay magari quest’ultimo mi aiuterà anche a riparare vestiti.

     

    Non perdetevi il video della giornata al Romics con Himorta!