fbpx

    Marta Torre, ogni giorno vissuto per costruire il suo sogno

    Fotografia: Raffaele Marino

    Marta Torre, 23 anni romana “de Roma”, è la nostra ospite del II numero di Maxim People.

    Nata il 13 Giugno 1997, sotto il segno dei Gemelli, non ha la classica doppia personalità, che caratterizza il suo astro.

    Terzogenita, dopo due fratelli, fin da piccola è sempre stata attratta dal mondo dello spettacolo, un richiamo forte che l’ha portata a studiare danza all’età di 7 anni e questa disciplina, da subito, è diventata una sua grandissima passione; finché, nel 2013, a 16 anni, ha iniziato le prime apparizioni televisive, facendo parte del corpo di ballo di un programma musicale trasmesso su GOLDTV.

    Ha frequentato il liceo socio-psico-pedagogico fino a quando ha vinto una borsa di studio per frequentare un’accademia di danza a Roma. Non ha, per questo motivo, lasciato gli studi, il suo ultimo anno scolastico è stato molto impegnativo, dalle 10 del mattino alle 18 del pomeriggio a scuola di danza, la sera in una scuola privata per diplomarmi al liceo scientifico.

    La danza le ha permesso di far parte del corpo di ballo di diversi programmi televisivi come “Italia’s Got Talent”, “Domenica In”, “La vita in diretta”, “Uno mattina”.

    Dopo il diploma scopre l’amore per la recitazione, la scintilla scatta dopo aver preso parte a diversi video musicale di artisti vari, sia internazionali che non; finché, casualmente e quasi per gioco, la ritroviamo ad interpretare il ruolo di attrice in un programma televisivo dal titolo “Città Segrete” andato in onda su Rai3. Proprio dopo l’esperienza televisiva, decide che era quindi arrivato il momento giusto per iniziare a studiare recitazione.

    Marta capisce che questa è la strada che vuole percorrere, ama interpretare i diversi personaggi, ad entrare nella loro psicologia!

    La carriera di “influencer” inizia il 10 Agosto 2016. Ricorda molto bene questa data, perché coincide con il compleanno di una delle persone più importanti della mia vita, il suo migliore amico Gianluca. Ed è grazie al suo aiuto che, nel giro di quasi qattro anni, è riuscita a conquistare circa 100.000 Followers.

    Tutto questo percorso ha portato Marta, nell’anno 2019/2020, a partecipare a diversi programmi televisivi, tra cui “Realiti – siamo tutti protagonisti” trasmesso su Rai2 ed “All Together Now 2” in prima serata su Canale5. Dal 4 Novembre 2020 la possiamo vedere proprio in prima serata su Canale5, alla terza edizione di “All Together Now – LA MUSICA è CAMBIATA”, tra i 100 giudici esperti musicali del muro.

    Marta, dopo questa corposa presentazione dei tuoi primi 23 anni, mi viene da chiederti, qual è la tua qualità, che sia nascosta o visibile, che vorresti venisse apprezzata di più?

    La qualità “non nascosta” maggiormente apprezzata in me è, senza dubbio, la mia fisicità. Non nego che ciò mi fa molto piacere; questa bella corazza, in realtà, nasconde al suo interno diverse sfumature “segrete” (tali perché in pochi conoscono) del mio carattere. Spesso, infatti, deludo le aspettative delle persone che mi conoscono superficialmente; la mia apparenza ed esuberanza, di primo impatto, porterebbe a pensare che io sia, come si suol dire, “leggera”; in realtà sono molto legata a determinati valori. Sono una persona vera, e avere lo sguardo sincero, è una delle mie caratteristiche che solamente chi mi conosce realmente può davvero sapere.

    Cosa sono per te l’eleganza, la sensualità e il carisma?

    L’eleganza, la sensualità e il carisma sono tre qualità innate; è possibile, senza dubbio, accrescerle ma, se non si possiedono dalla nascita, acquisirle è assolutamente impossibile.

    L’eleganza è per me una questione di stile e di portamento, indipendentemente da ciò che si indossa, che potrebbe essere rappresentato da un capo di alta moda come, semplicemente, da un capo vintage del mercatino dell’usato.

    La sensualità, che, attenzione, spesso sfocia nella volgarità, è secondo me una caratteristica soggettiva. Essa non deve essere per forza vista come una cosa intima e legata alla sfera privata. Ci sono tanti modi per essere sensuali, come per esempio facendo semplicemente determinati gesti. Ritengo che la cosa fondamentale è distinguere la sensualità dall’erotismo. La parte del corpo più sensuale della donna, per me, è rappresentata dai capelli.

    Il carisma è una delle armi fondamentali nel mio settore; essere una persona carismatica, è senza dubbio un elemento essenziale se si hanno grandi sogni ed ambizioni.

    Quando un uomo prova a corteggiarti, quale gesto apprezzi di più in lui?

    Non è vero che tutte le donne apprezzino stessi gesti e modi di fare di un uomo. Si può dire infatti che un corteggiamento va a ” buon fine”, quando una donna trova un uomo che soddisfa appieno le proprie aspettative.

    In primis, per sedurre una donna, è indispensabile l’effetto sorpresa; stupire con fatti, gesti, parole e non solo con cose materiali. Una delle parti più belle di una storia d’amore è proprio il corteggiamento; in questa fase, solamente l’uomo che avrà le giuste accortezze e attenzioni riuscirà a catturare il cuore della Donna desiderata.

    Il secondo consiglio per un buon seduttore è quello di mostrare, sin da subito, il lato simpatico del proprio carattere. Sedurre è, in poche e semplici parole, saper far sorridere una donna!

    Marta, quanto è importante per te sorridere?

    L’atto del sorridere è decisamente una mia caratteristica, il mio “punto di forza”; qualsiasi cosa mi succeda, l’affronto sempre con il sorriso. Ritengo sia un modo comunicativo molto positivo il sorridere; utile per poter fronteggiare qualsiasi cosa, bella o brutta che sia. Da questo concetto deriva anche la mia solarità e il modo carismatico con il quale riesco a contagiare gli altri, con la mia risata particolare. Il mio motto è: ” Il tuo Sorriso vale più di mille stupide parole!”.

    Cosa vuol dire per te vivere l’amore, e ora sei una “woman in love”?

    Esistono varie sfaccettature dell’amore; l’amore per se stessi, l’amore per la persona che ami, l’amore per i propri cari…  vivere l’amore è un’arte pura. Tante volte pensiamo di essere follemente innamorati della persona che ci è accanto; per molti di noi però, durante il rapporto con la persona in questione, può arrivare il momento in cui ci rendiamo conto che in realtà quell’amore non era poi così forte! Vivere l’amore significa accogliere la persona che amiamo nella nostra anima e trattarla con tanta cura; significa svegliarsi accanto al tuo lui/lei, guardarsi negli occhi e sorridere felici con la consapevolezza che vi siete scelti, tra tanti esseri, proprio voi due; significa sostenersi nei momenti più bui, significa scherzare insieme ed essere completamente complici l’uno dell’altro. Questo fiume di parole mi esce dal cuore, così spontaneamente, proprio perché oggi, per la prima volta nella mia vita, sto vivendo l’Amore, “I’m a woman in love”!!! Giuro che qualsiasi parola sembra minima o scontata per le tante emozioni che provo, anzi che proviamo, io e il mio compagno. Perché si, lui è il mio compagno di vita, il mio migliore amico, il mio confidente, il mio sostenitore numero uno! Questo per me significa vivere l’Amore.

    In questo momento storico segnato dalle restrizioni della pandemia cosa ti manca di più?

    La spensieratezza. Purtroppo questa situazione globale è stata alquanto inaspettata e ci ha preso totalmente alla sprovvista. Lavoro per uno dei settori più colpiti da questa Pandemia, lo spettacolo. Sto affrontando situazioni e giornate davvero difficili, proprio per questo motivo. Una delle poche cose di questo periodaccio che apprezzo molto, è il tempo che posso dedicare a me stessa, alla mia cura personale in modo non frettoloso. Mi mancano le piccole cose, come per esempio prendere un caffè in spensieratezza con un’amica o semplicemente poter tornare come e quando voglio nel mio nido familiare a Roma. Poter abbracciare i miei cari e farmi strapazzare di coccole. Di conseguenza non avere la libertà di poter tornare a Milano fino al prossimo DPCM. Le cose che più mi mancano quindi, sono in definitiva, piccoli gesti, piccole cose che prima accadevano naturalmente e che non apprezzavo come ora. Spero che tutto il “caos non calmo”, presto si normalizzi e che le persone tornino ad abbracciarsi e a stringersi più forte di prima.

    Come va la tua vita sui social?

    La cosa più importante, e che mi dà più felicità e soddisfazione, dei miei social riguarda il legame che si crea con le ragazze e ragazzi che mi seguono. Mi rendo conto che ci sono dei Followers che mi sostengono da anni! Le persone che mi seguono da poco tempo si affezionano subito al mio personaggio. Loro, secondo me, rimangono colpite dalla mia spontaneità, dalla mia risata unica, particolare e dai video divertenti che riesco a creare. Sui miei canali social, allo stesso tempo però parlo con loro anche di argomenti seri, di problematiche attuali o suggerisco, talvolta, consigli personali. La cosa più mi piace dei social è proprio la quantità di persone che si può raggiungere in così poco tempo, per questo ritengo sia un grande e fondamentale mezzo di comunicazione. Gli stessi social devono essere però utilizzati sempre con coscienza, ci vuole davvero poco a sbagliare, ad essere fraintesi. Fortunatamente sono seguita da persone educate e a modo; posso contare davvero sulle dita di una mano le offese o le critiche negative ricevute in tutti questi anni.

    Presto sentiremo parlare di te, perché?

    Perché? Prima di rispondere una piccola premessa. Lungi da me peccare di presunzione. Presto sentirete parlare di me, o per lo meno, me lo auguro con tutto il Cuore, perché la determinazione è una delle mie principali caratteristiche. Fin da piccola, quando mi prefissavo degli obiettivi, mi sono sempre impegnata al massimo fino al raggiungimento degli stessi. Questa testardaggine, nell’impegno di arrivare sempre allo scopo prestabilito, si è accresciuta sempre di più in me anno dopo anno, obiettivo dopo obiettivo. Da sempre, il mio desiderio, è stato quello di lavorare nel mondo dello Spettacolo.

    È risaputo che questo è un settore nel quale entrarne a far parte è quasi un’utopia. Per avere una qualche possibilità, bisogna essere un artista poliedrico. Ed è per questo motivo per cui mi impegno costantemente con lo studio. Mi sto concentrando molto su quello della recitazione e, ritornando all’affermazione iniziale, presto sentirete parlare di me perché sono una ragazza ambiziosa, piena di sogni, energie e pronta ad intraprendere a pieno il mondo dello spettacolo; ho tutte le carte in regola per poterlo fare!

     

    Clicca sulla cover di Maxim per scaricare l’inserto Maxim People dedicato a Marta Torre