fbpx

    L’avanzata degli azzurri, battono l’Armenia 9 a 1

    Fotografia: Ansa foto
    Gli azzurri non si fermano e travolgono la nazionale armena allo stadio Renzo Barbera di Palermo. Inarrestabili Zaniolo e Immobile. L’Italia chiude le qualificazioni all’Euro 2020 con il decimo successo. “Sarà dura quest’anno lasciare a casa qualcuno”

    Italia-Armenia, gli azzurri non si accontentano della qualificazione agli euro 2020 ottenuta con largo anticipo, e travolgono con un 9 a 1 la nazionale armena. Una vittoria record per la nazionale di Roberto Mancini che ha ottenuto l’undicesimo successo consecutivo, in una partita del girone J delle qualificazioni europee, giocata allo stadio Renzo Barbera di Palermo davanti a 25.000 spettatori.

    “Sono contento, per me, i compagni, il mister e il suo staff- ha dichiarato a fine partita Ciro Immobile– Abbiamo fatto un percorso netto e ci siamo divertiti, ringraziamo il pubblico di Palermo che ci ha dato una spinta in più e speriamo sia così anche all’Europeo. La curiosità di sapere i gironi ci sarà, saremo tutti davanti alla tv. Sappiamo qual è la nostra forza, siamo un gruppo bellissimo”.

     

    Una gara che sembrava un’amichevole, un risultato del genere, a questi livelli, non si vede più. Un gioco bello da vedere, quello di una grande squadra che migliora partita dopo partia e che mette sotto chi è inferiore, giocando di possesso e verticalizzazione, facendo girare la palla e poi colpendo all’improvviso. Mentalità e gioco. Dopo neanche 10 minuti siamo già 2-0, 2 doppiette di Immobile e Zaniolo e gol di Barella, Jorginho, Orsolini, Chiesa e Romagnoli, più tre pali. Una classifica stravinta da tempo, ma una partita che fa sognare e sperare. Nella sua storia l’Italia aveva segnato 9 gol in un singolo match soltanto in altre due occasioni, nel 1920 contro la Francia (9-4) e nel 1948 con gli Usa.

    “E’ stata una bella serata- gioisce Roberto Mancini– L’ultima partita del gruppo e l’abbiamo presa bene sin dall’inizio facendo tanti gol. E oggi non è per caso se si fanno tanti gol in una sfida internazionale: questo risultato è frutto dell’atteggiamento dei ragazzi, hanno messo tutto quello che potevano mettere fino alla fine”