fbpx

    La Var in Champions League dal prossimo anno

    Fotografia: Un arbitro mentre usa la Var (ANSA)

    La Var entra ufficialmente nel grande calcio europeo. Il Comitato Esecutivo Uefa ha deciso che la Video assistant referees (Var) si potrà usare a partire dalla stagione 2019-20 in Champions League, fasi preliminari comprese, e in Europa League dall’anno successivo. La Var verrà inoltre utilizzata anche nella Supercoppa Uefa 2019, negli Europei per nazioni del 2020 e nelle finali della Nations League 2021.

    In molti speravano che le coppe europee adottassero in tempi brevi la nuova tecnologia di assistenza al direttore di gara. Probabilmente, a pesare su questa scelta potrebbe essere stata la rivoluzione che ha investito recentemente i vertici arbitrali europei, con l’addio di Pierluigi Collina all’incarico di designatore capo dell’Uefa a favore di Roberto Rosetti, responsabile italiano della Var in Italia e al Mondiale in Russia.

    Curiosità. La Var ha recentemente diviso due ex compagni di squadra, Michel Platini e Zbignew Boniek. Dopo la finale dei Mondiali tra Francia e Croazia, l’ex presidente dell’Uefa aveva dichiarato che la Var non porta né progresso né giustizia perché, alla fine, vince sempre l’interpretazione arbitrale. Pochi giorni fa, invece, Boniek, oggi presidente della Federcalcio Polonia e membro del board esecutivo Uefa, era stupito del mancato utilizzo dell’assistente virtuale già da questa stagione.

    Anche in questo caso…due interpretazioni diverse.