La rivincita del marsupio: è il “must have” dell’estate

    Fotografia: Shutterstock

    A lungo ha simboleggiato vacanze “comode” e look trasandato. Oggi il marsupio, la borsetta da legare sui fianchi divenuta un trend negli anni Ottanta, soprattutto per gli uomini, si prende la sua rivincita e dal dimenticatoio torna prepotente (e inaspettatamente) in passerella, nelle strade di Hollywood e su Instagram, “must have” di questa stagione. 

     

    A lungo odiato, combattuto e deriso, il marsupio, accessorio cult simbolo degli anni ’80, ha resistito fino a reinventarsi. Declinabile al maschile e al femminile, si è accaparrato il titolo di “must have” per la primavera-estate 2018 ed è tornato protagonista delle passerelle, oggetto di un restyling che lo ha reso chic, sofisticato e spesso costosissimo. Per dargli un’aura più trendy viene chiamato belt bag, o bum bag. Ma voi sappiate che, tradotto, si tratta di un banalissimo marsupio, quello che i nostri nonni continuano a chiamare “borsello”, infischiandosene del glamour.

    Allacciato alla vita, a tracolla o stretto sul braccio, il marsupio si è preso la sua rivincita quando le maggiori case di moda hanno deciso di renderlo desiderabile e sempre meno sportivo. Lo hanno impreziosito con decori, frange e catene, come una mini bag, o realizzato in pelle matelassé, lucida o borchiata, perfetto per sostituire con stile una cintura elegante. E in molti ci sono cascati. Tra i vip che pare non possano più fare a meno del “marsupio cool”,  Kendall Jenner, Chiara Ferragni, Rihanna, Leonardo Di Caprio, Gigi Hadid e Jared Leto. Tra le sostenitrici della prima ora c’è Kendall Jenner, emblema della moda e dello stile, che opta su modelli vintage abbinandolo con nonchalance anche con tailleur a righe. Tra le case di moda che per prime hanno creduto nella potenzialità di un accessorio considerato da molti kitsch e affatto chic, doveroso menzionare Moschino, che lo propose già nella stagione 2012-2013 raccogliendo solo pochi consensi, e Karl Lagerfeld, che ha puntata su forme voluminose. Molti brand come Louis Vuitton e Gucci lo hanno proposto logato, sia nella versione in pelle che di velluto, già divenuto un cult; Puma e Prada l’hanno “potenziato” di tasche e taschine per renderlo pratico, adatto alle più sportive. 

    Il consiglio è di indossarlo sempre in nuance a contrasto con il look, per un vitaminico gioco di tonalità in sintonia con l’estate. Per questo gli stilisti hanno puntato su colori accesi: funziona l’accostamento del rosso con il denim o le stampe bicolore firmate House of Holland. E se gli uomini devono valutare seriamente l’opportunità o meno di indossare un marsupio, alle donne è concesso di giocare con maggiore libertà. Si può lasciar passare la catenella tra i passanti degli shorts o trasformarlo in una cintura alternativa su vestitini gipsy, corti o lunghissimi. 

    Potrebbe piacerti anche

    Pitti Uomo n.94: tante righe per il guardaroba maschile

    Da Pitti Uomo n.94, in programma fino al 15 giugno a Firenze, arrivano indicazioni ....

    L’autore del bacio Di Maio-Salvini firma una linea di sneakers

    Tvboy, street artist di origine palermitana, barcellonese d’adozione, noto per Amor Populi, il murales ....

    Kris Van Assche, direttore artistico di Berluti

    Kris Van Assche è il nuovo direttore artistico della maison Berluti griffe del Gruppo ....