La rivincita del marsupio: è il “must have” dell’estate

Fotografia: Shutterstock

A lungo ha simboleggiato vacanze “comode” e look trasandato. Oggi il marsupio, la borsetta da legare sui fianchi divenuta un trend negli anni Ottanta, soprattutto per gli uomini, si prende la sua rivincita e dal dimenticatoio torna prepotente (e inaspettatamente) in passerella, nelle strade di Hollywood e su Instagram, “must have” di questa stagione. 

 

A lungo odiato, combattuto e deriso, il marsupio, accessorio cult simbolo degli anni ’80, ha resistito fino a reinventarsi. Declinabile al maschile e al femminile, si è accaparrato il titolo di “must have” per la primavera-estate 2018 ed è tornato protagonista delle passerelle, oggetto di un restyling che lo ha reso chic, sofisticato e spesso costosissimo. Per dargli un’aura più trendy viene chiamato belt bag, o bum bag. Ma voi sappiate che, tradotto, si tratta di un banalissimo marsupio, quello che i nostri nonni continuano a chiamare “borsello”, infischiandosene del glamour.

Allacciato alla vita, a tracolla o stretto sul braccio, il marsupio si è preso la sua rivincita quando le maggiori case di moda hanno deciso di renderlo desiderabile e sempre meno sportivo. Lo hanno impreziosito con decori, frange e catene, come una mini bag, o realizzato in pelle matelassé, lucida o borchiata, perfetto per sostituire con stile una cintura elegante. E in molti ci sono cascati. Tra i vip che pare non possano più fare a meno del “marsupio cool”,  Kendall Jenner, Chiara Ferragni, Rihanna, Leonardo Di Caprio, Gigi Hadid e Jared Leto. Tra le sostenitrici della prima ora c’è Kendall Jenner, emblema della moda e dello stile, che opta su modelli vintage abbinandolo con nonchalance anche con tailleur a righe. Tra le case di moda che per prime hanno creduto nella potenzialità di un accessorio considerato da molti kitsch e affatto chic, doveroso menzionare Moschino, che lo propose già nella stagione 2012-2013 raccogliendo solo pochi consensi, e Karl Lagerfeld, che ha puntata su forme voluminose. Molti brand come Louis Vuitton e Gucci lo hanno proposto logato, sia nella versione in pelle che di velluto, già divenuto un cult; Puma e Prada l’hanno “potenziato” di tasche e taschine per renderlo pratico, adatto alle più sportive. 

Il consiglio è di indossarlo sempre in nuance a contrasto con il look, per un vitaminico gioco di tonalità in sintonia con l’estate. Per questo gli stilisti hanno puntato su colori accesi: funziona l’accostamento del rosso con il denim o le stampe bicolore firmate House of Holland. E se gli uomini devono valutare seriamente l’opportunità o meno di indossare un marsupio, alle donne è concesso di giocare con maggiore libertà. Si può lasciar passare la catenella tra i passanti degli shorts o trasformarlo in una cintura alternativa su vestitini gipsy, corti o lunghissimi. 

Potrebbe piacerti anche

Burberry, stop alla distruzione dei “vecchi” capi

Bruciare i prodotti invenduti per tutelare la “proprietà intellettuale” del brand, evitando contraffazione o ....

L’autore del bacio Di Maio-Salvini firma una linea di sneakers

Tvboy, street artist di origine palermitana, barcellonese d’adozione, noto per Amor Populi, il murales ....

Un nuovo brand per i 15 anni di Sweet Years

Nasce Sweet Years Sport Milano, nuovo marchio di abbigliamento, dedicato a fitness e movimento, ....