fbpx

    Ogni donna è bella: l’idea di bellezza nella storia

     

    La CNN ha realizzato un video in cui ci mostra come, nel corso dei secoli, l’idea di bellezza femminile si sia modificata, di come questa sia relativa. La donna, ogni donna, è stata, è o sarà armoniosa bellezza

    Il corpo femminile ha sempre rappresentato per l’essere umano un modello di bellezza. Le primissime raffigurazioni di popoli antichi che ci sono pervenute rappresentano donne, e, più che donne, modelli ideali, canoni di bellezza di un determinato periodo storico.

    Qui la bellezza femminile non è intesa come semplice attrazione fisiologica, come attrazione sessuale, ma come vera e propria depositaria di un canone estetico, una figura armonica, le cui forme, non rette, ma curve, appagano i sensi.

    Qual è allora questo canone estetico? Alta, magra e prosperosa? Vita stretta e gambe magre? No, nessuna delle due. Il punto è questo: per l’uomo, l’ideale di bellezza femminile si è sempre modificato nell’arco dei secoli. Le forme non sono mai le stesse, i canoni cambiano, quasi che, si potrebbe dire, ogni donna non soltanto può piacere (e questo appartiene normalmente alla sfera soggettiva), ma è stata, è o sarà un canone di bellezza.

    In pochi minuti, questo video della CNN mostra esattamente come il concetto di bellezza femminile si sia modificato nell’arco dei secoli.

    Cos’è la bellezza? Osserva come la sua definizione è cambiata nel corso della storia. Rifletti sulle idee che ci vengono imposte e la velocità con cui evolvono. Perché non c’è uno standard di bellezza per il corpo femminile; celebriamo, allora, la diversità delle forme femminili. 

    In una società dominata dai mass media, l’imposizione di una idea di bellezza è pressante e rischia di condizionare la vita sociale e personale di ognuno di noi. Ma chi la propone? Davvero è questo lo standard di bellezza femminile? Assolutamente no, è un prodotto del nostro tempo, del mondo fondato sull’immagine, su una immagine.

    Celebriamo, allora, la diversa bellezza delle forme femminili:

     

    Il video è stato creato utilizzando statue e quadri di artisti appartenenti a diveri periodi storici: Modigliani, Matisse, Renoir, Picasso, Windeldorff,  sculture preistoriche russe, dipinti egiziani, ma anche, per il nostro tempo, Kim Kardasihan e Nicki Minaj.