fbpx

    Keanu Reeves e la sua intima visione della morte

     

    Ospite di Stephen Colbert sul The Late Show, Keanu Reeves fa una dichiarazione disarmante e profonda sulla sua visione della morte che fa commuovere lo stesso Colbert

    Impegnato nella promozione del film John Wick: Chapter 3-Parabellum, Reeves raccontava gli aneddoti divertenti delle scene girate, come le azioni di combattimento in movimento mentre si cavalca un cavallo. Ma quando l’intervista è andata a toccare l’uscita di un altro film di Reeves, il nuovo capito di Ted & Bill, dove il mondo potrebbe finire a meno che Bill S. Preston (Alex Winter) e Ted “Theodore” Logan non riescano a scrivere almeno un’altra canzone di Wyld Stallyns, Colbert ha chiesto:”Cosa pensi che succeda quando moriamo, Keanu Reeves?”

    Chi conosce Reeves, sa che questa è una domanda che entra nell’animo dell’attore e per un solo istante, cambia espressione, non è più l’attore che promuove il suo nuovo film, si ferma e risponde: “So che quelli che ci amano ci mancheranno”.

    Silenzio.

    Una risposta sincera, cruda e profonda lascia senza parole Stephen Colbert. È facile pensare che sia stato colto di sorpresa dalle sue stesse emozioni, vista la perdita che ha dovuto affrontare da bambino.

    I due hanno sofferto per la morte delle persone che amavano. Stephen Colbert perse suo padre quando aveva dieci anni e Keanu Reeves, nel dicembre del 1999, perse prima il figlio che stava aspettando dalla fidanzata Jennifer Syme, poi anche la compagna in un terribile incidente stradale il 2 aprile 2001.