fbpx

    Joker di Philips, film attesissimo alla mostra del Lido

    Fotografia: Shutterstock
    Ad interpretare il ruolo del più sadico tra i criminali di Gotham City, Joaquin Phoenix: l’attore sbarcherà a Venezia il 28 agosto per la 76/ma Mostra del Cinema

     

    Sarà presentato in anteprima mondiale alla 76/ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica – che si terrà a Venezia dal 28 agosto al 7 settembre“Joker”, il film di Todd Philips con Joaquin Phoenix nei panni di Arthur Fleck – attore fallito e psicopatico di Gotham City che si trasforma in un criminale perfido, crudele ed eccentrico che semina il caos in abiti da clown.

    Specie: umano mutato. Sesso: maschio. Poteri: immune a gas velenosi, veleni, tossine e controllo mentale; insensibile al dolore e provvisto di fattore rigenerante. Joker non è un cattivo qualsiasi. Al secondo posto nella classifica dei più grandi cattivi nella storia dei fumetti secondo IGN, primo invece per Wizard, Joker unisce al mistero della sua origine – la forza terrificante di archetipo di questa maschera – la sua anima horror che spaventa di generazione in generazione.

    Apparso per la prima volta nella primavera del 1940, nella serie a fumetti Batman, pubblicata dalla DC comics, Joker viene descritto di volta in volta come sadico, burlone, psicopatico, perfido, crudele, ambizioso, eccentrico, carismatico, brillante, astuto, pittoresco, vanitoso, egocentrico, intrattabile, loquace, imprevedibile. Ma quello che fa più paura in lui è il fatto che sia folle.

    In questa edizione di Todd Philips, che ci riporta a Gotham City nel 1981, Joaquin Phoenix incarna la maschera della follia. Arthur Fleck, cabarettista fallito ed emarginato, si trasforma lentamente in un criminale che semina il caos indossando abiti da clown. Murray Franklin (Robert De Niro) è invece un presentatore televisivo che contribuirà al crollo psicologico di Arthur.

    A pochi giorni dall’apertura ufficiale del Festival di Venezia, Joker rimane sicuramente una tra le pellicole in concorso più attese. Dalla visione del trailer, sembrerebbe una versione molto particolare, non solo nel look, ma più in generale nell’approccio al personaggio. Si scaverà nel profondo nella psicologia del protagonista e nell’influenza che il mondo che lo circonda ha avuto nelle origini della sua vita da cattivo.

    Dalle dichiarazioni del regista, rilasciate in un’intervista, ci si aspetta un’opera che avrà uno stretto legame con la società, per offrire un ritratto reale e provocatorio di una parte di essa.

    Phoenix ha invece dichiarato di essere inizialmente spaventato dal ruolo potente di Joker e di aver titubato a lungo, prima di accettare. Di seguito le sue parole: «Mi ci è voluto un po’ per abbracciare completamente la parte. Adesso, ripensandoci, non so per quale motivo ci sia voluto tanto tempo. Avevo un bel po’ di paura, in effetti. Però, come dico sempre, c’è la paura che motiva e quella che blocca. C’è quella paura che non ti consente di compiere nemmeno un passo in avanti e quella che invece ti spinge a proseguire per la tua strada. Mi piace la paura che ti spinge ad addentrarti a fondo nelle cose. È una paura che riesce a guidare e a lavorare meglio e più duramente. Penso spesso che, in questi film siano presenti degli archetipi che sono troppo semplificati e riduttivi; questo purtroppo non permette al pubblico di empatizzare con il personaggio, proprio come faremmo nella vita reale di fronte ad un criminale del genere. In questo film invece ci sono momenti in cui vi sentirete decisamente immedesimati con la vicenda del personaggio, altri durante i quali invece ve ne sentirete completamente distanti. Mi piace l’idea di sfidare il pubblico e sfidare me stesso esplorando un personaggio del genere perché è raro trovarne di così complessi, anche e soprattutto nei film sui supereroi».

    Ecco il trailer ufficiale: