fbpx

    Joaquin Phoenix non esclude un sequel di Joker

     

    L’attore ha dichiarato di aver parlato con Todd Philips del possibile sequel. Ci sarà davvero un altro Joker?

    Visto l’incredibile e meritato successo di Joker (il film sta battendo record su record e si avvicina al miliardo di dollari d’incassi), fan e addetti ai lavori hanno iniziato a parlare del possibile sequel della DC.

    Il regista Todd Phillips aveva escluso categoricamente un sequel prima dell’uscita del film, ma ora Joaquin Phoenix sembra aver lasciato una porta aperta alla possibilità di tornare a sorridere sul grande schermo.

    In un’intervista al Los Angeles Times, Phoenix ha parlato del film, della sua realizzazione e di ciò che potrebbe accadere in futuro. L’attore ha affermato di aver inizialmente resistito a interpretare il personaggio di un fumetto, di aver rifiutato diverse offerte per il timore di rimanere impantanato in una macchina commerciale, ripetitiva e senz’uscita.

    A convincerlo sarebbe stata la sua esperienza di lavoro con Phillips, che gli aveva dimostrato la possibilità di realizzare un grande film diverso dalla solita tipologia Marvel o DC.

    “Immagino che la paura fosse che di bloccarmi nel fare qualcosa di cui non ti importa davvero, che non ti motiva o ti eccita”, ha detto Phoenix. “Parte dell’attrazione per me, uno dei motivi per cui ho accettato, era che non c’erano aspettative. Non avevo firmato un accordo per fare di più. Era una tantum.”
    Ma dopo aver interpretato magistralmente il ruolo di Joker, Phoenix ha detto di essersi ancora trovato a pensare al personaggio e a come potrebbe proseguire la sua storia.
    “Molto prima dell’uscita o prima che avessimo idea di come avrebbe avuto successo, io e Todd abbiamo parlato di sequel“, ha detto Phoenix. “Nella seconda o terza settimana di riprese, io dico tipo ‘Todd, puoi iniziare a lavorare su un sequel? C’è troppo da esplorare.’ Era un po’ per scherzo – ma non proprio “.
    Phillips, nel frattempo, afferma che un sequel avverrebbe senso solo se fossero in grado di giustificare la narrazione di un’altra storia interessante ambientata nel mondo di Joker.
    “Abbiamo solo parlato del fatto che se mai ne avessimo fatto uno – e non sto assolutamente dicendo che lo stiamo facendo – non potrebbe essere solo questo film selvaggio e folle sul” Clown Prince of Crime. Questo non ci interessa”, ha detto. “Dovrebbe avere una risonanza tematica molto simile a questo primo film.”
    Se pure dovesse esserci un sequel non sarà nell’immediato futuro, ma se come me avete amato questo film, aspetteremo con le dita incrociate.