fbpx

    Instagram, possibilità di acquisti nelle Storie

    Fotografia: Le Storie di Instagram aprono allo shopping (ALEX_UGALEK / Shutterstock.com)

    Da mesi si parlava di cambiamenti in casa Instagram riguardo le Storie. Le prime indiscrezioni parlavano della possibilità per gli utenti di pubblicare video lunghi fino a 60 minuti, per concentrarsi su video verticali; poi dell’apertura alle domande ai follower sulle Storie.

    Oggi, su Instagram, dopo la fase di test iniziata a giugno, arriva in 46 paesi la possibilità di acquistare direttamente nelle Storie, la modalità breve di racconto lanciata dall’app. “Oltre 400 milioni di profili si avvicinano alle Storie ogni giorno per vedere i loro profili preferiti. Con un terzo delle Storie più viste che arrivano dal business, questa funzione consente ai marchi di raccontare meglio i loro prodotti“, spiega Instagram.

    Sempre sulla piattaforma, lo shopping online si potrà fare anche nella sezione Esplora: ci sarà un canale dedicato dove un utente potrà comprare direttamente dai marchi presenti sulla piattaforma. Secondo la società, “più di 90 milioni di account al mese hanno cliccato su un post per avere maggiori informazioni sul prodotto segnalato dal tag. Le persone amano utilizzare Instagram per connettersi e acquistare dai loro brand preferiti“.

    Nell’ecosistema delle app di Zuckerberg anche Facebook sta puntando sullo shopping online: nel 2016 ha lanciato Marketplace, una sezione del social dedicata alla compravendita di prodotti, dalle auto ai mobili vestiti per bambini.

    Potrebbe piacerti anche

    Finney, lo smartphone delle criptovalute

    Finney è lo smartphone ‘dedicato’ alle criptovalute, come i bitcoin, prodotto dall’azienda cinese Foxconn ....

    AlphaZero: l’AI sfida l’uomo a giocare

    In tempi in cui l’Intelligenza Artificiale viene sviluppata per utilizzi militari, l’azienda inglese DeepMind ....

    Google “sgrida” gli utenti: troppo tempo online

    Una volta i genitori sgridavano i figli perché passavano troppe ore davanti alla televisione ....