fbpx

    Immensa Pellegrini quattro volte regina dei 200sl

    Fotografia: Ansa
    Federica Pellegrini
    Federica Pellegrini, a 31 anni, è per la quarta volta in carriera medaglia d’oro ai Mondiali di nuoto in Sud Corea, imponendosi in 1’54”22 davanti a Titmus e Sjostrom.

    Federica PellegriniVince ancora Fede, prendendosi il gradino più alto nella finale dei 200 sl dopo il 2009, il 2011 e il 2017. Un’impresa a quasi 31 anni che regala emozioni, tante, e mette la Pellegrini nella categorie “padrone” della specialità. Il suo è il miglior crono dopo il record mondiale per l’ultimo titolo, e fa segnare l’ottavo podio consecutivo.

    La gara è stata un crescendo, la Pellegrini parte piano, alla vira dei 50 è settima in 27”05, ai 50 sale in quarta posizione in 56”10, ai 150 è seconda con un 1’25”32 e ai 200 vince in 1’54”22. Fede non è umana, lo spettacolo che abbiamo visto è fantascienza.

    A braccia aperte nella vasca raccoglie il calore del pubblico e sembra dire “i 200 sono il mio show!”. Alle sue spalle vince l’argento in 1’54”66 la Titmus, e il bronzo in 1’54”78 è della Sjostrom che è arrivata così tanto stremata a fine gara da far intervenire i medici con la maschera d’ossigeno.

    Sono otto le medaglie della Pellegrini ai Mondiali, un primato, e questa è la numero 51 in carriera, la medaglia che porta l’olimpionica azzurra ad eguagliare la Hosszu e la Sjostrom con 4 ori nella stessa gara.