fbpx

    Tartufo d’Alba, la fiera più attesa passa al digitale

     
    L’inizio dell’autunno porta nuovamente in basso Piemonte la fiera più attesa dedicata al tartufo, con un format misto di eventi live e su cloud

    l territorio patrimonio UNESCO di Langhe-Roero e Monferrato torna a ospitare, dal 10 ottobre all’8 dicembre, la novantesima Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, la manifestazione più nota e attesa dedicata al pregiato fungo ipogeo fra show cooking, mercati, analisi sensoriali, wine tasting e l’innovativo Truffle Hub. Quest’ultimo – progetto nato grazie alla collaborazione con Microsoft Italia e Si-net – è la vera novità di questa edizione, la prima in cui i contenuti saranno in parte disponibili anche in formato digitale.

    Il Truffle Hub sarà sia un luogo fisico, con sede al Castello di Roddi, sia vetrina hi-tech delle eccellenze del posto: chi non potrà partecipare di persona avrà modo di seguire le varie attività tramite la piattaforma cloud “Teams” per assistere a live event e videoconferenze, sfruttando la sezione dedicata alla messaggistica per interagire con i protagonisti.

    Fra le iniziative proposte dall’Hub, l’Alba Digital Truffle Lab (per conoscere il tartufo e le sue caratteristiche organolettiche e qualitative) e il Langhe Digital Wine Lab, che prevede tasting digitali delle etichette piemontesi più famose, in collaborazione con il Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe e Dogliani e il Consorzio Alta Langa DOCG. La prenotazione dovrà avvenire in anticipo per poter ricevere il kit degustazione in tempo e il servizio sarà disponibile in Italia, in Europa e nell’East Coast degli Stati Uniti.

    Per chi invece avrà la possibilità di partecipare dal vivo, tra gli appuntamenti più interessanti da segnalare ci sono i Foodies Moments, dimostrazioni a cura di grandi chef come Luca Zecchin di Guido da Costigliole, Alessandro Negrini e Fabio Pisani del Ristorante Vòce Aimo e Nadia, Andrea Ribaldone, coordinatore delle cucine di Identità Golose, e Alfredo Russo del Dolce Stil Novo, per scoprire le migliori combinazioni tra l’alta cucina e il tartufo bianco.

    Quest’anno le fiere dedicate al Tuber Magnatum Pico nel sud del Piemonte tra ottobre e novembre, nonostante le limitazioni dovute all’attuale situazione sanitaria, sono ben 13, tra cui quelle in programma a Moncalvo (dal 18 al 25 ottobre), Acqui Terme (20-21 novembre), Asti (21-22 novembre) e Vezza d’Alba (dal 14 al 22 novembre). Alba rimane comunque l’incontrastata capitale del tartufo con l’esposizione più rinomata e consolidata, appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati dell’oro bianco piemontese.