fbpx

    I consigli utili per fare la valigia perfetta

    Fotografia: Ansa

    E’ arrivata l’estate e, nonostante il periodo particolare che stiamo attraversando, è l’ora di iniziare a pensare alla valigia. Il fatidico momento, tanto atteso perché profuma di brezza estiva, ma tanto odiato perché ci impone delle scelte, si sta avvicinando e io sono qui per darvi degli utili consigli.

    Obiettivi principali? Non rinunciare ai vestiti del cuore e soprattutto non sembrare appena usciti dalla lavatrice senza essere passati per il pit-stop stireria!

    Prima cosa da fare è scegliere gli outfit . Selezionate dei capi che possano essere utilizzati sia in versione daily che serale. Stendete  sul letto tutto quello che vorreste portare e create i giusti mix escludendo le cose superflue.

    La cosa più importante è quella di imparare a gestire gli spazi e, qualora i bagagli dovessero essere obbligatoriamente  di misure minute, indossate i capi più pesanti da portare il giorno della partenza.

    Primo strato:  le scarpe, riposte in piccole buste.  Donne, se avete la possibilità di indossare le sneakers per partire, fatelo  anche se avete caldo, perché questo vi consentirà di avere lo spazio per un sandalo in più! A voi uomini, mi dispiace, ma non posso che darvi lo stesso consiglio anche se tendenzialmente indossate solo quel tipo di calzature!  All’interno però potrete riporre i calzini o degli accessori particolarmente fragili.

    Si formeranno degli spazi tra un paio di scarpe e l’altro e voi lo riempirete con i costumi, o con i pantaloni più pesanti, i jeans per esempio, categoricamente piegati con il metodo  Konmari, quindi arrotolateli. Quelli che vi avanzano disponeteli al di sopra delle calzature.

    La biancheria intima va riposta in appositi sacchetti per proteggerla e anche lei può essere una buonissima idea di “tappabuchi”!

    Poi passate alle t-shirt, casacche e vestitini, che sono capi più delicati. Piegateli come fareste solitamente per riporli nel vostro armadio, e poi scegliete se iniziare ad inserirli nella valigia creando degli strati opposti per verso di piegatura, o se arrotolare anche loro e inserirli partendo dal perimetro della valigia e continuando fino ad arrivare al centro di essa. Molto dipende dallo spazio a disposizione, il secondo metodo è ottimo per valige di piccole dimensioni.  Anche in questo caso avrete dei piccoli spazi liberi che potrete occupare con accessori,  divisi per categoria in piccoli contenitori.

    Ultimo strato: camicie o capi in lino. A meno che non siate obbligati per qualche evento specifico, io vi sconsiglio di portare entrambi, almeno che non abbiate posto nella vostra valigia per un piccolo ferro da stiro da viaggio. E’ quasi impossibile evitare che si sgualciscano, ma con la camicia potrete provare a piegarla in meno possibile, per avere il minor numero di pieghe addosso e tutelare il colletto inserendo all’ interno una cinta che aiuterà mantenere la forma. Potreste addirittura inserirla in una busta per evitare che il contatto con gli altri capi la renda ancora più sgualcita.

    Se non potete portare un beauty case e dovete inserire dei liquidi o del make-up all’interno della valigia, ricordate di chiudere tutti i contenitori con dello scotch e di avvolgerli in qualche tessuto che possa proteggerli dagli urti e distanziarli da altri capi in caso di rottura. Riporre anch’essi negli spazi vuoti!

    Ricordatevi sempre di portare un antipioggia che potrete “accartocciare” a piacimento senza l’incubo che si rovini.

    E il giacchetto per la sera? Basta non c’è più spazio, legatelo in vita!!!