fbpx

    Gli angeli di Victoria’s Secret non sfileranno più

     
    E’ stato ufficialmente cancellato il tradizionale show del brand di lingerie più famoso al mondo. Le statuarie top model nelle vesti di angeli non solcheranno più la passerella per motivi di marketing. Negli ultimi anni il brand ha perso molte clienti a causa dei costi troppo alti e ricevuto molte critiche per la mancanza di inclusività delle modelle plus-size e transessuali

    Il Victoria’s Secret Fashion Show 2019 non si farà. Le top model più belle e sxy del mondo non solcheranno più la tradizionale passerella del brand di lingerie, nelle vesti di angeli. Una notizia che non sembra essere un fulmine a ciel sereno, ma che già era nell’aria. Quest’estate Shanina Shayk aveva dichiaratoOgni anno in questo periodo mi alleno come angelo. Sono sicura che in futuro succederà qualcosa. Stanno cercando di lavorare sul branding e su nuovi modi di fare lo spettacolo, perché si tratta del migliore show del mondo”.

    Lo spettacolo, in onda dal 1995, ha decretato il successo di tante modelle, da Adriana Lima a Gigi Hadid, fino a Gisele Bundchen. “La moda sta cambiando. Dobbiamo evolvere e cambiare per crescere. Con questo in mente, abbiamo deciso di ripensare il tradizionale Victoria’s Secret Fashion Show queste le parole di Leslie Wexner, amministratore delegato del brand.

    Alla base di questa decisione ci sarebbe l’idea di cambiare la strategia di marketing: il marchio ha perso molte clienti a causa del costo elevato della lingerie, a cui si preferiscono reggiseni, bralette e intimo sportivo di aziende più economiche.

    “Lo show è stato una parte molto importante nella costruzione del marchio e un notevole successo di marketing – ha detto Stuart B. Burgdoerfer, direttore finanziario e vicepresidente esecutivo di L Brands, a cui fa capo il marchio – Stiamo cercando di capire come far progredire il posizionamento del brand per parlare meglio ai nostri clienti”

    Victoria’s Secret ha perso anche molti degli spettatori del suo show in tv. Lo spettacolo di dicembre 2018 è stato visto da soli 3,3 milioni di americani, rispetto ai 12 milioni del 2001. Per non parlare delle critiche per la mancanza di inclusività delle modelle plus-size e transessuali. Accusati, inoltre, di creare uno stereotipo di bellezza fuorviante.