fbpx

    ‘Giornate del Cinema Lucano’, grande evento dell’estate

     
    Un successo incredibile per le “Giornate del Cinema Lucano, Premio Internazionale Basilicata”, che hanno regalato grandi emozioni, momenti di riflessione, di intrattenimento e masterclass gratuite. Ospiti, vip nazionali, come Elena Sofia Ricci e Diana Del Bufalo e internazionali, come il divo hollywoodiano Richard Gere. Protagonista assoluto: il cinema

    Grande trionfo per l’edizione 2019 di le “Giornate del cinema lucano – Premio Internazionale Basilicata” organizzato dall’Associazione Cinema Mediterraneo in collaborazione con la Lucana Film Commission. Gli obiettivi, valorizzare la Basilicata, la terra e la cultura, e creare dibattiti e riflessioni intorno al mondo cinematografico, attraverso tanti eventi e tantissimi ospiti, vip nazionali e internazionali.

    Le diverse anime del mondo dello spettacolo hanno saputo mettere la Lucania al centro del mondo dello “star system”. La settima arte è stata protagonista indiscussa delle cronache dello spettacolo con dibattiti e riflessioni sul mondo cinematografico. Ad aprire ogni serata, proiezioni di cortometraggi lucani e dibattiti culturali moderati dal direttore della Lucana Film Commission Paride Leporace.

    Janet De Nardis, giornalista e fondatrice del Digital Media Fest, per il terzo anno consecutivo ha condotto in tutte le serate lo “Spazio Giovani”, rivolgendosi ad un pubblico appassionato delle interviste realizzate agli idoli di grandi e piccini. Tra i protagonisti di questo spazio: Jenny De Nucci, attrice e top influencer, Diana Del Bufalo, Caterina Shulha, Paolo Ruffini e Marika Ruffino.

    Attesissimo al parco dell’Hotel Santavenere, il divo hollywoodiano Richard Gere, il quale, dopo aver tenuto una masterclass nel tardo pomeriggio raccontando aneddoti e dispensando consigli, è salito sul palco per ritirare il “Premio internazionale”.

    Non solo l’arte, la bellezza e l’intrattenimento, ma importanti momenti di riflessione, in particolare sull’impatto economico che i grandi festival cinematografici hanno sul territorio e l’importanza di creare un’identità per ognuna di queste realtà festivaliere.

    Il cinema è anche musica, a ricordarcelo il maestro Stefano Mainetti, compositore e direttore d’orchestra, che ha stregato una folla di oltre duemila persone con melodie tratte dalle colonne sonore di film e serie tv composte dallo stesso Mainetti e interpretate da due maestri d’eccezione Gilda Buttà al pianoforte e Luca Pincini al violoncello. I presenti hanno potuto essere partecipi dell’emozione di Elena Sofia Ricci, fresca vincitrice del “David di Donatello”, che ascoltava con trasporto il concerto del marito Stefano Mainetti per poi salire sul palcoscenico a chiudere il festival con l’eleganza che la contraddistingue.

    Il cast artistico dei premiati in questi giorni è stata una parata di stelle: si sono alternati sul palco il regista e sceneggiatore Premio Oscar Terry George, l’attore Kabir Bedi, il regista Paolo Genovese, Loretta Goggi, madrina del festival, l’allenatore ed ex calciatore Antonio Cabrini, il regista Sean Cisterna, l’attore Joe Pantoliano, il produttore Ken Cancellara, l’attore Gabriel Garko, il ‘life coach’ Roberto Cerè, l’attrice Vittoria Puccini, l’imprenditore Gianluca Mech, il produttore Marco Belardi, l’attore Nando Irene, i registi Giuseppe Stasi e Giancarlo Fontana, l’attore Rocco Papaleo che ha festeggiato i 10 anni di “Basilicata Coast to Coast”, il produttore Maurizio Momi e l’attrice Raffaella Camarda, attrice rivelazione dell’anno.