Sumo: il tabù donne mette a rischio una vita

 

Il Giappone è un paese di forti tradizioni ma questa volta il tener fede ad antichi principi è costato un mare di polemiche alla Federazione nazionale di Sumo. Nello sport nazionale nipponico, alle donne è proibito entrare nel ‘dohyo’, la zona di combattimento a forma di anello dove si affrontano i “rikishi”, i lottatori. In una palestra della prefettura di Kyoto, alcune donne sono entrate nell’anello per soccorrere il sindaco della città di Maizuru, accasciatosi mentre faceva un discorso; durante i loro tentativi di rianimare il primo cittadino con un massaggio cardiaco, le signore sono state ripetutamente invitate ad allontanarsi, nonostante stessero cercando di salvare una vita. Nobuyoshi Hakkaku, responsabile della Federazione, si è successivamente scusato per il comportamento sconveniente di chi ha cercato di interrompere la rianimazione. Intanto, il sindaco è stato trasferito in ospedale e le sue condizioni non sono critiche.

  • Mostra Commenti

L indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati *

Commento *

  • name *

  • email *

  • website *

Potrebbe piacerti anche

Seminfinali Champions League: i precedenti

L’urna di Nyon mette i giallorossi di fronte ai Reds, 34 anni dopo la ....

La Serie A di Diletta Leotta e Paolo Maldini

In pieno calcio mercato, si muova anche un’altra campagna acquisti, quella che riguarda i ....

Scherma: Europei e Mondiali in un mese

Tour de force per l’Italscherma nel prossimo mese. Le Nazionali italiane di scherma, maschile ....