fbpx

    Francoforte, una meravigliosa città da girare in bici

     
    La città natale di Goehte da girare in bicicletta

    L’estate è finalmente alle porte e, insieme al sole, è arrivato anche il caldo. Mentre si lavora o si studia, non si può non pensare alle vacanze estive e dove passarle. Tra le tantissime persone che scelgono località di mare o il fresco della montagna, c’è anche chi preferisce spendere i giorni feriali per visitare qualche città. La scelta però non è semplice: le grandi capitali sono spesso caotiche, piene di smog e automobili, non proprio l’ideale per chi vuole unire la bellezza della città al relax, magari in luoghi verdi dove potersi riposare. Diventa, poi, difficilissimo poter visitare questi posti con mezzi sostenibili, come biciclette o monopattini, data la scarsa presenza di importanti opere come grandi piste ciclabili o grandi aree riservate ai pedoni.

    Fortunatamente ci sono luoghi dove è possibile trovare il giusto compromesso e Francoforte è esattamente uno di quelli. Oltre alla storia secolare, che rende la città natale di Goethe piena di monumenti e musei, l’amministrazione promuove lo sviluppo urbano sostenibile supportando tutti i progetti, privati e pubblici, che vanno in questa direzione.

    Se l’idea che avete in mente è quella di creare un itinerario che vi permetta di visitare una bellissima città in bicicletta, a Francoforte è possibile. La rete ciclabile è molto estesa: con la sua aerea esterna si arriva a quasi 600 chilometri di piste sicure che attraversano suggestivi scorci panoramici.

    Il centro storico è perfetto come punto di partenza per scoprire la città in sella ad una bici fino alla sponda opposta del Meno con tutti i suoi musei. Lungo le sponde del fiume corre la pista ciclabile più bella, la Mainradweg: nonostante sia poco conosciuta, questa strada è completamente pianeggiante e si estende da Bamberg a Seligenstadt, attraversando proprio nel mezzo la città di Francoforte.

    Ma per chi vuole scoprire l’anima più green di Francoforte ci sono moltissimi parchi da visitare: l’Adolph-von-Holzhausen-Park con la sua villa del ‘700 oppure l’Alter Flugplatz Bonames – un cafè inusuale – situato nel vecchio Aerodromo, dove il caffè si prende nella sua torre di controllo.

    La città, inoltre, è una delle prima in Germania a sperimentare la “Fahrradstrasse”: strade dove il traffico motorizzato è tollerato solo a livello locale, ma con l’obbligo di dare la precedenza alle biciclette. I turisti possono ammirare la bellezza dei luoghi in totale sicurezza, non ci sono pericoli dovuti al traffico automobilistico.

    Insomma, se non avete ancora prenotato le vacanze estive e siete amanti degli spazi verdi e dei mezzi sostenibili, Francoforte potrebbe essere una piacevole sorpresa.