fbpx

    Formula E, Vergne vince a Berna e vede il titolo

     
    Il francese della DS Techeetah taglia per primo il traguardo a Berna, lasciandosi alle spalle la Jaguar di Mitch Evans e la Nissan di Sebastien Buemi.
    Un’altra gara piena di emozioni e colpi di scena quella del terzultimo appuntamento della stagione. Si parte ed è subito bagarre: alla curva 1, molto stretta, la Virgin di Frijns va in testacoda e innesca un maxi tamponamento, ormai grande classico della stagione, che coinvolgendo diverse vetture costringe alla sospensione la gara. Si ripartire tutti dietro alla Safety Car, ma con lo stesso ordine della griglia di partenza, come se il primo pezzo di gara non fosse mai stato corso. I piloti che nell’incidente erano riusciti a guadagnare posizioni, sono infuriati, soprattutto Di Grassi e Massa.
    La ripartenza è segnata da un duello tiratissimo tra la DS Techeetah di Vergne e la Jaguar di Evans, confronto interrotto momentaneamente da un “full course yellow” dovuto al ritiro della Mahindra di Wehrlein, che congela le posizioni per alcuni minuti e fa respirare Vergne.
    Nell’ultimo quarto d’ora si vivono i momenti più emozionanti della gara e la pioggia negli ultimi minuti rende l’atmosfera adrenalinica: Vergne resite agli assalti del neozelandese, mentre alle sue spalle i suoi diretti inseguitori nel Mondiale, Lotterer e Di Grassi non riescono a fare molto. Il tedesco, da 8° in griglia di partenza riesce a risalire fino al 4° posto, mentre il brasiliano, protagonista di una epica rimonta partiva 19°, deve accontentarsi di centrare la zona punti arrivando 10°.