fbpx

    Feng shui, la filosofia del benessere a casa

     
    Sprigionare energia positiva e armonia, ripensando gli spazi come accoglienti e rilassanti, adattandoli allo stato psico-energetico. L’architettura Feng Shui conquista l’occidente 

     

    Quattromila anni fa in Cina ebbe origine la disciplina orientale del Feng Shui, un intreccio tra architettura e arte di arredo con il benessere della persona. Letteralmente vento (Feng) e acqua (Shui), questi due elementi della natura corrispondono a felicità, salute e prosperità.

    Per le culture orientali, difatti, la casa è il prolungamento del corpo, per cui tutti gli elementi architettonici vanno a determinare l’armonia e la serenità della persona che vi abita.

    Arredare casa seguendo le linee guida di questa filosofia permette di entrare in completa sintonia con l’ambiente circostante. Il risultato? La casa fluirà di una nuova energia positiva e si vivrà all’insegna del benessere. Ogni ambiente è permeato di tali energie, chiamate Ch’i, che interagiscono positivamente con la persona, rasserenano, infondono ottimismo, coraggio, fiducia in se stessi.

    Che sia una casa nuova o una già esistente ed arredata, non fa la differenza: importante è creare spazi abitati confortevoli ed impedire il frapporsi di elementi negativi che bloccano il flusso delle energie suddette. Nulla è lasciato al caso nell’arredamento, tutto ha un ordine ben preciso: la disposizione e i materiali di arredo, l’illuminazione, i colori, le piante.

    Ecco alcune regole per arredare la casa o l’ufficio

    1. Ordine. Liberatevi di soprammobili impolverati e inutilizzati e riordinate la vostra casa in modo che ogni oggetto sia al posto giusto e risulti funzionale all’equilibrio e alla sobrietà dell’ambiente.
    2. Materiali di arredo. La teoria del Feng Shui ruota attorno a 5 elementi principali: legno, fuoco, metallo, acqua, terra. Circondatevi di oggetti che richiamino questi elementi che stimolano la vitalità: mobili, candele, fiori, piante.
    3. Colori. Ogni sfumatura ha un particolare significato. Colori caldi come rosso e arancione sono ideali per il salotto, rappresentano l’apprendimento, creando relazioni sociali con parenti e amici. Il giallo, ideale in cucina, favorisce il buon umore dalle prime ore del mattino, stimolando l’appetito. Per la camera da letto, colori come verde, blu, azzurro conciliano il sonno e il relax. Il bianco è il colore legato al denaro ed è usato per richiamare la buona fortuna. Il nero è in relazione al riposo e alla decantazione.
    4. Luce. Illuminate il più possibile gli spazi con la luce calda e naturale del giorno e utilizzando tende leggere, dai toni pastello. Per un’atmosfera intima e rilassanti, utilizzate candele profumate e piccole lanterne.
    5. Natura. Per richiamare la vitalità, riempite gli angoli della vostra casa con piante, fiori, pietre e sassi o create un piccolo giardino curato ed ordinato.

    La pratica del Feng Shui sta diventando popolare anche nei Paesi occidentali, oltre che in casa, soprattutto negli uffici, per rendere confortevole e rilassante il luogo di lavoro. La simmetria, elemento cardine dell’architettura occidentale, si sta fondendo con l’armonia degli elementi ambientali, per propiziarsi l’energia positiva e il benessere psico-fisico.