fbpx

    Facebook: arriva LoL, app per i giovanissimi

    Fotografia: In arrivo nuova app di Zuckerberg ( rvlsoft / Shutterstock.com)

    Piacere ai giovani non è cosa facile sul web, soprattutto se ci si deve confrontare con due giganti quali YouTube e Instagram, le popolarissime app in cima alle preferenze degli under 20. Lo sa bene Facebook che, oltre a dover ricostruire un’immagine dopo gli scandali legati alla privacy dei suoi utenti, adesso deve fermare l’emorragia di giovanissimi, passati ad altre piattaforme.

    Facebook starebbe sperimentando una nuova app chiamata LoL; per verificarne l’efficacia, la starebbe facendo provare a gruppi di stutenti delle superiori. LoL, che conterrebbe video divertenti e meme, secondo il sito TechCrunch, sarebbe divisa in categorie (For You, Animals, Fails, Pranks) con contenuti estratti da post e pagine degli utenti.

    In tema di giovanissimi – secondo il sito Reveal – saranno a breve resi pubblici alcuni documenti di una class action in corso dal 2012 che rivelano come dipendenti e dirigenti di Facebook fossero a conoscenza del problema degli acquisti in-app, quelli che i ragazzini fanno mentre giocano con le app sul social network, grazie alla carta di credito dei genitori. I documenti mostrerebbero come all’interno di Facebook questo fenomeno fosse tutt’altro che sconosciuto. Anzi, il social network appare intenzionato ad approfittare di questa situazione di confusione dettata anche dal fatto che in alcuni casi i più giovani “credevano che gli acquisti venissero fatti con denaro virtuale” anziché con addebiti su carta di credito.