Estate: attento a cosa mangi? No, a come lo prepari

    Fotografia: Cibo d'estate, attenti a come lo preparate (Di Marcos Mesa Sam Wordley/Shutterstock)

    Quante volte avete sentito dire che un determinato cibo non si potrebbe consumare durante l’estate e poi avete visto qualcuno mangiarne in quantità industriali senza che gli accedesse qualcosa?

    Ad occuparsi dei miti sul cibo nei mesi caldi è Ben Chapman, ricercatore in sicurezza alimentare della North Carolina State University che, per spiegare la situazione, ha iniziato sfatando una leggenda sulla maionese, spesso indicata come la causa di tutti mali quando una persona si sente male dopo aver mangiato un piatto che la contiene: “La maionese prodotta commercialmente è acidificata per ridurre il deterioramento e uccidere i patogeni umani. Se la si sta facendo a casa, meglio scegliere una ricetta con prodotti a base di uova pastorizzate e che incorpori l’acido – come l’aceto o il succo di limone – per ridurre il rischio“.

    A mettere a rischio la nostra salute sono spesso la mancata igiene e una conservazione del cibo a una temperatura sbagliata e con modalità errate, che possono danneggiarlo, creando problemi in fase di consumo. Il batterio dello stafilococco aureo, ad esempio, si può trovare in molti casi sul viso, in particolare intorno agli occhi o al naso: può essere introdotto nelle insalate quando ci tocchiamo e poi, senza lavarci le mani, trattiamo il cibo. La non corretta conservazione può fare il resto. Patogeni possono essere in agguato anche con la carne non cotta ed è meglio fare attenzione anche a frutta e verdura: meglio lavare le mani e non utilizzare lo stesso tagliere per il pollo e per preparare l’insalata.

    Per conservare bene il cibo col caldo si può invece fare riferimento a 8 regole elaborate dall’Istituto Zooprofilattico di Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta: dall’aprire frigo e freezer solo quando serve fino al non ‘abbandonare’ i cibi a lungo in tavola.

    Potrebbe piacerti anche

    Alla ricerca dell’immortalità

    Che cosa fareste se sapeste che esiste un elisir di lunga vita? Non sareste ....

    Social media: esperienze negative causano depressione

    I giganti tecnologici e del web, come Instagram e Apple per esempio, puntano a software ....

    Il caffè aiuta a sopportare il dolore

    Ultimamente, sul caffè si sono scoperte diverse cose, dal gusto – quello dei distributori ....