fbpx

    È il 4 maggio si apre la “fase 2”, c’è chi balla per str …

     

    Il 4 maggio è arrivato e nonostante le raccomandazioni sulla prudenza da attuare non sono mancati gli indisciplinati che hanno invaso le strade e i buontemponi della rete che li hanno insultati.

    A Milano, un dj dal primo piano del suo condominio, mette su Sweet Dreams degli Eurythmics e nella strada un gruppo di una ventina di ragazzi e ragazze, con mascherine e foulard a coprire naso e bocca, ha improvvisato una festa. Il video, che probabilmente è stato realizzato prima dell’inizio della ‘fase 2’, è diventato virale oggi.

    Neanche a dirlo la rete si è scatenata tra critiche e burla, non solo verso i ragazzi di Milano, ma anche sulle tante immagini di oggi che mostravano le persone che si sono riversate in strada in tutta Italia.

     

    I dati di oggi riportano che il totale delle persone contagiate sono 211.938, con un incremento rispetto a ieri di 1.221 nuovi casi. Il numero totale di attualmente positivi è di 99.980, con una decrescita di 199 assistiti rispetto a ieri.

    Tra gli attualmente positivi 1.479 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 22 pazienti rispetto a ieri. Le persone ricoverate con sintomi sono 16.823 meno di 419 pazienti rispetto a ieri. Rimangono in isolamento 81.678 persone, pari al 82% degli attualmente positivi, senza sintomi o con sintomi lievi.

    I deceduti sono 195 e portano il totale a 29.079. Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 82.879, con un incremento di 1.225 persone rispetto a ieri.

    Nelle singole regioni, i casi attualmente positivi sono: 37.307 in Lombardia, 15.562 in Piemonte, 8.984 in Emilia-Romagna, 7.234 in Veneto, 5.279 in Toscana, 3.508 in Liguria, 4.385 nel Lazio, 3.206 nelle Marche, 2.711 in Campania, 1.165 nella Provincia autonoma di Trento, 2.945 in Puglia, 2.202 in Sicilia, 1.050 in Friuli Venezia Giulia, 1.837 in Abruzzo, 636 nella Provincia autonoma di Bolzano, 181 in Umbria, 653 in Sardegna, 110 in Valle d’Aosta, 674 in Calabria, 173 in Basilicata e 178 in Molise.