fbpx

    Dieta a base di birra, storia di un veterano americano

    Fotografia: Foto di Raffaele Marino

    Avete mai pensato di seguire una dieta a base di birra? No? Beh, se siete curiosi di saperlo c’è chi, negli stati Uniti, ha messo in pratica questo bizzarro piano alimentare. Il suo nome è Del Hall, un veterano dell’Ohio, che in occasione dell’astensione del periodo di Quaresima ha deciso di consumare solo e unicamente birra.

    L’ex veterano americano, parlando della sua esperienza rivela il suo pensiero iniziale “E’ vero? Puoi farlo davvero o no? Così ho deciso che quest’anno avrei fatto questo tentativo e l’ho provato su me stesso”.

    L’idea di Del, che lavora per la Cincinnati’s Fifty West Brewing Company, prende spunto da un’usanza dei monaci bavaresi che risale al 1600. Quest’ultimi, infatti, in occasione dei 46 giorni del periodo di Quaresima, usavano consumare solo e unicamente birra di un particolare genere (la Dopplebock), che così come spiega lo stesso Hall “Ha un sacco di sostanze nutritive, un sacco di carboidrati, e un sacco di zucchero.” Rinunciare al cibo solido, insomma, non è mai stato così semplice.

    Del ha tenuto traccia dei suoi progressi sui social media attraverso la sua pagina Instagram (che trovate QUI), dichiarando a Fox che la prima settimana è stata di gran lunga la più dura, ma poi si è sentito come se non fosse più dipendente dal cibo. La sua pressione sanguigna e il colesterolo sono migliorati, ma il risultato più stupefacente dei suoi 46 giorni di digiuno è relativo alla perdita di peso, essendo riuscito a dimagrire di ben 20 kg.

    Subito dopo l’impresa l’ex veterano si è detto “Ben istruito, e pronto ad andare a combattere contro l’obesità”. Una battaglia da combattere a suon di fusti di buona birra, ma rigorosamente a piedi come un fante d’altri tempi, non certo alla guida della sua auto o di un cavallo.