Dieci film per un weekend al cinema

    Fotografia: Shutterstock

    Arrivati il caldo e la bella stagione, per le sale cinematografiche è alle porte il periodo più difficile della stagione.  Dieci i film in uscita e alcuni titoli statunitensi da box office che potranno animare comunque il weekend cinematografico.

    LAZZARO FELICE di Alice Rohrwacher con Adriano Tardioli, Alba Rohrwacher, Tommaso Ragno, Luca Chikovani, Agnese Graziani, Sergi López, Natalino Balasso, Nicoletta Braschi. Una favola nello stile di Zavattini? Un racconto morale agreste nello stile della regista più anomala del panorama attuale. Il suo racconto si svolge in due tempi: nel primo il giovane contadino Lazzaro fa amicizia col l’aristocratico Tancredi nella piantagione di tabacco su cui tiranneggia l’inflessibile Nicoletta Braschi. Nel secondo i due si ritrovano adulti in una periferia cittadina dove tutti hanno perduto tutto e Lazzaro rischia di perdere la sua felice ingenuità.

    END OF JUSTICE di Dan Gilroy con Denzel Washington, Colin Farrell, Shelley Hennig, Carmen Ejogo, Nazneen Contractor, Tony Plana, Niles Fitch. Un avvocato di sani principi (Roman J: Israel) si contra con un sistema giudiziario che tutela alla fine sempre i potenti. Lo aiuta un potente principe del foro la cui spregiudicatezza rischia però di distruggere gli ideali del compagno. Grande legal thriller che ha portato Denzel Washington (anche produttore) alla nomination all’oscar.

    LA TRUFFA DEI LOGAN di Steven Soderbergh con Channing Tatum, Adam Driver, Riley Keough, Daniel Craig, Hilary Swank, Katie Holmes, Katherine Waterston, Dwight Yoakam, Seth MacFarlane, Macon Blair, Sebastian Stan, Brian Gleeson, Jack Quaid. Ecco un altro thriller (ma in chiave di commedia) che va in controtendenza con le regole attuali di Hollywood. Soderbergh ha immaginato un “Ocean’s 11” in ambiente rurale con tre svitati che decidono di rapinare la cassa della più importante corsa automobilistica della Carolina. Per farlo hanno bisogno di un esperto di esplosivi e si mettono in testa, come primo passo, di farlo evadere dalla prigione. Grazie alla fiducia di un pugno di divi e a una Hilary Swank determinata a vestire i panni di una inflessibile agente federale, Soderbergh ha trovato i capitali in tutto il mondo prima che in patria. E adesso si gode un successo da “outsider” di Hollywood.

    TUO SIMON di Greg Berlanti con Nick Robinson, Josh Duhamel, Jennifer Garner, Katherine Langford, Talitha Eliana Bateman, Alexandra Shipp, Jorge Lendeborg Jr., Miles Heizer, Keiynan Lonsdale, Natasha Rothwell, Logan Miller, Tony Hale, Darcy Rose Byrnes, Joshua Mikel. L’amore al tempo di internet gioca brutti scherzi. Il timido Simon non osa confessare a nessuno la sua omosessualità ma trova l’amore su una chat con il misterioso Blue. Peccato che una sua appassionata mail finisca nelle mani sbagliate: quelle di un compagno di scuola bullo e ossessivo che userà Simon per conquistare una ragazza minacciandolo di rivelare il suo segreto.

    L’ARTE DELLA FUGA di Brice Cauvin con Laurent Lafitte, Nicolas Bedos, Benjamin Biolay, Agnes Jaoui, Marie-Christine Barrault, Guy Marchand, Bruno Putzulu, Arthur Igual, Julien Baumgartner, Didier Flamand, Vincent Lecuyer, Irène Jacob. Le storie amorose di tre fratelli incapaci di affidarsi all’amore vero e sempre in cerca di quello ideale. Diversi tra loro, si aiuteranno e alla fine troveranno conforto in una coppia di genitori che ha saputo resistere insieme tutta la vita.

    ANNA di Cahrles Olivier Michaud con Anna Mouglalis, Pierre-Yves Cardinal, Pascale Bussières, Sean Lu, Sandrine Bisson, Nathalie Cavezzali. Una affermata fotoreporter (Anna) si imbatte per caso nella tratta delle giovani ragazze thailandesi vendute al miglior offerente. Decisa a fare la sua parte finisce intrappolata nella rete del traffico sessuale, sbarca in Canada e progetta la vendetta verso chi l’ha ridotta a sua volta oggetto. Anna Mouglalis imbraccia pistola e macchina fotografica con la stessa disinvoltura ma il thriller segue tutte le svolte tradizionali del racconto fino a prevedibile conclusione.

    Escono anche: l’originale opera prima di Renzo Carbonera RESINA con la povera Maria che si ritrova sperduta al paesello natale e finisce per andare a rilanciare uno sbandato coro maschile locale trasformando un gruppo di falliti ubriaconi in un insieme di voci angeliche; l’horror di mestiere STRANGERS 2 di Johannes Roberts che ha però il merito di illustrare il gusto di ingiustificata violenza che spinge un pugno di teppistelli ad accanirsi oltre ogni limiti su una povera famigliola in vacanza (fatto vero); il bel film-documento di Monica Stambrini IO SONO VALENTINA NAPPI sulla serata svagata di due ragazzi che ritrovano familiarità e sesso intorno a un hamburger cucinato in casa; infine il thriller civile tutto italiano PRIGIONIERO DELLA MIA LIBERTA’ di Rosario Errico con un cast internazionale guidato da Jordi Molla e Giancarlo Giannini.

    Potrebbe piacerti anche

    Michael Bublè: un cuore come titolo, l’amore come tema

    Torna Michael Bublé, la superstar mondiale da 60 milioni di album venduti, che per ....

    Teo Teocoli a Radio 101 in tandem con Nino Formicola

    Comico, imitatore, conduttore televisivo, attore, cantante e adesso conduttore radiofonico. Dopo tanta televisione, Teo ....

    Alice nella città: vince Jelly Fish

    Jelly Fish, opera prima di James Gardner vince la 16/a edizione di Alice nella ....