Dare un calcio al prediabete…giocando a pallone

Fotografia: Calcio e dieta, accoppiata vincente (Shutterstock)

Come dice qualcuno, arrabbiarsi per le partite di calcio fa venire la gastrite ma giocarlo, almeno secondo la University of Southern Denmark, aiuterebbe nella fase prediabete.

Giocare a calcio e seguire la dieta sono due buone abitudini che, combinate, possono essere di grande aiuto a chi si trova in una condizione che precede il diabete vero e proprio. Un allenamento di calcio a scopo ricreativo due volte a settimana, combinato con l’orientamento dietetico, migliora il livello di forma fisica e il profilo di salute cardiovascolare in donne e uomini non allenati di 55-70 anni con questa condizione. Inoltre porta a una perdita di peso più sana rispetto a una normale dieta.

Lo rileva una ricerca condotta alle Isole Faroe dalla University of Southern Denmark e pubblicata sullo Scandinavian Journal of Medicine & Science in Sports. Lo studio ha coinvolto uomini e donne dai 55 ai 70 anni con prediabete. Una parte ha ricevuto per 16 settimane un orientamento dietetico e sessioni di allenamento di calcio bisettimanali della durata di 30-60 minuti, gli altri  solo una guida dal punto di vista alimentare. Il miglioramento della salute cardiovascolare è stato determinato da un aumento della forma fisica e una diminuzione della pressione sanguigna. I cambiamenti notati si correlano bene con quello che i ricercatori avevano riscontrato in studi precedenti: si stima che il rischio di malattie cardiovascolari si possa ridurre del 50%, presupponendo che si persista con dieta e allenamento.

Il miglioramento del profilo di salute metabolica è stato determinato invece da una diminuzione del colesterolo totale, del colesterolo LDL, quello ‘cattivo’ e della percentuale di grasso corporeo, rispetto al gruppo che ha ricevuto solo una guida dietetica. L’idea del calcio per le donne di 60 e 70 anni è nuova. Ma lo studio ha dimostrato che il cosiddetto Football Fitness – con un focus su un riscaldamento, esercizi con la palla a coppie e gioco su campi piccoli – è adatto. I partecipanti – evidenziano gli studiosi- hanno gradito l’allenamento e non hanno riportato danni gravi a muscoli, ossa o articolazioni.

Potrebbe piacerti anche

La frutta a guscio amica della salute

Vola il mercato della frutta a guscio in Italia. Secondo un’elaborazione di Coldiretti su ....

Comportamenti rischiosi? Dipendono dal gusto…aspro

Bere bevande dal gusto aspro come il limone potrebbe avere il potere di incoraggiare ....

Under 50: gli uomini che fumano a rischio ictus

Secondo uno studio dei ricercatori dell’universià del Maryland di Baltimora, fumare un numero elevato ....